La convenienza ad assumere le donne

Arriva qualche agevolazioni per le aziende che intendono assumere donne

Le donne, categoria sociale più debole, lo sono anche nel mondo del lavoro… Per consentire un loro più facile inserimento sono stati previsti una serie di benefici per chi le assume. I benefici sono di natura contributiva e prevedono quindi una riduzione del costo del lavoro. 

Al fine di accedere a tale bonus il contratto di lavoro deve riguardare donne che siano prive di impiego retribuito da 24 mesi, termine ridotto a 6 mesi per le donne residenti in aree economicamente svantaggiate, ovvero donne che operino in settori caratterizzati da una forte disparità occupazionale. Le donne over 50 devono essere prive di impiego da solo 12 mesi al fine di poter usufruire di tali benefici.

I benefici variano in funzione della tipologia di contratto che si stipula. Essi sono pari allo sgravio del 50% dei contributi  a carico del datore di lavoro per un periodo di 18 mesi nel caso si instauri un contratto di lavoro a tempo indeterminato,  ovvero 12 mesi se si procede ad assumere con contratto a tempo determinato.

Tuttavia non tutti i datori di lavoro possono accedere a  tali benefici. Vi sono delle cause di esclusione ad esempio qualora l’assunzione venga fatta in sostituzione di altro lavoratore che sia stato licenziato per giustificato motivo o per riduzione del personale nei 6 mesi antecedenti l’assunzione,  ovvero essa costituisca attuazione di un obbligo pre-esistente da norme di legge o da contrattazione collettiva; se il datore di lavoro ha in atto delle sospensioni di rapporti di lavoro conseguenti ad una crisi o una riorganizzazione aziendale,  ovvero l’assunzione venga fatta violando la norma che stabilisce la riassunzione di un altro lavoratore precedentemente cessato da un rapporto a termine ovvero  licenziato da un rapporto a tempo indeterminato.

E’ necessario altresì, al fine di poter usufruire dell’incentivo, essere in regola con i versamenti  dei contributi previdenziali. L’incentivo può essere richiesto presentando apposita istanza  telematica sul sito dell’Inps.

Tali assunzioni agevolate sono dei piccoli aiuti contro la crisi economica che caratterizza tutti i settori produttivi; sebbene non sia risolutiva delle  problematiche reddituali  delle imprese può tuttavia consentire di aumentare la produttività delle aziende ed offrire lavoro può immettere altro reddito sul mercato che si può potenzialmente tradurre in un aumento dei consumi.

 

                                                                    Dott.ssa Giovanna Napolitano

                                                               Studio di consulenza Paolo D’Arienzo