AL BAR NON SOLO DI PASSAGGIO (1)

Come l’intrattenimento può diventare la chiave di volta per trasformare il bar da area di transito a piacevole luogo d’incontro e di divertimento.

Sempre più il bar si caratterizza come un locale di “transito veloce”. Anche il lunch piuttosto che l’happy hours vengono consumati in fretta, quando quest’ultimo non va a sostituire la cena, per non parlare del cappuccino, il caffè o la spremuta. Una differenza notevole da quando, agli albori del secolo scorso, il caffè si imponeva come luogo prescelto dalla nascente borghesia agiata per incontri, letture, momenti di relax di fronte a fumanti tazze di tea o di cioccolata. Oppure quando, più tardi, diventava il palcoscenico di accaniti dibattiti politici o ideologici che non di rado finivano in tumultuose risse. O ancora dopo la seconda guerra mondiale quando riuniva gli amici intorno a un tavolo per una partita a carte oppure dietro un biliardo o davanti alla TV per seguire gli incontri di calcio della nazionale. Oggigiorno l’assenza di un ruolo sociale preciso provoca una pericola crisi d’identità che costringe il bar a un’attenta riflessione sul suo futuro.

Del resto si avvertono anche pericolose minacce allo sviluppo del business indotte dallo stato di disagio che serpeggia tra gli operatori di mercato.

Proviamo a individuarne alcune:

Picchi di lavoro

La gran parte dell’attività tende a concentrarsi in orari specifici con il rischio di mettere sotto un’eccessiva pressione la struttura;

Difficoltà nella gestione delle risorse umane

I picchi di lavoro tendono a rendere maggiormente complessa l’organizzazione e un corretto utilizzo del personale;

Complessità nei rapporti con i fornitori

La necessità di coprire aree in passato estranee al bar (per esempio quella della ristorazione) impongono un ampliamento considerevole dei prodotti e delle aziende trattate con una dilatazione notevole dei tempi dedicati alla trattativa commerciale;

Esigue possibilità di fidelizzare il cliente

È difficile attivare iniziative di fidelizzazione nei confronti di una clientela sempre più distratta e evanescente.

Una via d’uscita può essere rappresentata dal recupero del bar come area di intrattenimento. L’aspetto ludico continua a essere per l’essere umano indipendentemente dall’età, un elemento fondamentale per trascorrere il tempo libero. Al giorno d’oggi sono diversi i modi di passare il tempo divertendosi rispetto al passato, e la tecnologia ha acquistato uno spazio determinante nelle abitudini sociali. Accanto allo strapotere dei giochi elettronici che riescono a coinvolgere in modo totale avventori di ogni ordine e grado, esiste la possibilità concreta di individuare elementi che, come avevamo già anticipato nel precedente intervento su questo spazio, aiutino anche a ben definire il posizionamento del locale sul mercato.

E’ indubbio che le caratteristiche e le dimensioni del locale incidono non poco nella definizione di una corretta strategia commerciale, ma riteniamo che la chiarezza dei propri limiti e delle proprie eccellenze si dimostri un fattore di successo importante per qualsiasi locale. Nel prossimo intervento andremo a individuare alcune possibili aree di caratterizzazione che si ispirano a una tecnica di marketing tra le più conosciute: la segmentazione. In virtù della disponibilità di risorse economiche sempre più diffuse, definire un pubblico specifico come quello primario per il proprio esercizio, in modo da soddisfare una richiesta ben definita che, ci si augura, sia sufficientemente diffusa presso la popolazione.

Per chiudere più una provocazione che una vera e propria proposta: il “single bar”. A partire da una certa ora della sera si accettano soltanto avventori rigorosamente single di ambo i sessi ai quali saranno offerte occasioni di incontro e di divertimento “insieme”, sempre nei limiti e nel rispetto delle regole della buona educazione. Almeno secondo le statistiche il successo di pubblico dovrebbe essere assicurato.

Stelvio Catena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *