Campari Barman Competition

Tutto pronto (o quasi) per la finale della Campari BarmanCompetition, il concorso che ricerca un nuovo coktail che interpreti al meglio o stile che ha reso l’immagine del Marchio Campari unica nel mondo.

 

Si sono chiuse le tappe di selezione di Milano (2-5 dicembre), Bari (2-3 dicembre), Roma (4-5-6 dicembre) e Catania (4 e 5 dicembre) e si è ufficialmente aperta la fase finale quella che porterà all’elezione del Campari Barman of The Year. Infatti tutti i vincitori di ogni singola  tappa accederanno direttamente alla finale, in programma nel  2014, con un evento che vedrà i protagonisti “lottare” a colpi di shaker e di fantasiose e colorate evoluzioni per aggiudicarsi oltre alla gloria e al titolo di Campari Barman of The Year, anche un master di specializzazione sul brand presso la Campari Academy e la possibilità di diventare testimonial del brand Campari rappresentandolo in eventi esclusivi.

Ovviamente inutile sottolineare, tutti giovani, estrosi e con tanta voglia di sfruttare la propria creatività e la propria passionalità per realizzare un cocktail nuovo (o rivisitato) esclusivamente dedicato a Campari.

Tema principale del concorso è infatti la ricerca di una ricetta di un nuovo cocktail aperitivo che interpreti la “RED PASSION”, un mondo fatto di creatività, eleganza, intrigo, piacere che ha contribuito a rendere unica l’immagine del marchio nel mondo.

La ricetta presentata in fase di gara potrà essere inedita ed originale o potrà essere una rivisitazione di un cocktail esistente, unico vincolo l’utilizzo di Campari come ingrediente principale: è d’obbligo l’utilizzo di Campari con un dosaggio minimo di 1 oz/3 cl.

La tecnica di esecuzione è libera che sia shake & strain, muddle, build e via dicendo.

Il drink dovrà contenere al massimo 7 prodotti, comprese le gocce, e il contenuto potrà variare dai 7 cl. dello short, ai 1015 cl. dei medium, ai 20 cl. del long drink.

Sul sito web dedicato all’evento è possibile ammirare i vincitori delle 4 tappe di qualificazione con le loro creazioni a base di Campari tutte accompagnate da scheda tecnica e video illustrativo della preparazione: Francesco Di Gioia e il suo Americanino; Omar Vesentini con il Commendatore Rosso; Emanuele Michelangeli con il Campari Cynar; Manuele Freda con Milano Springfield; Walter Gosso con il Kin Campari; Stefano Giummara con il suo particolare Elisir Di Lunga Vita; Paolo Sanna con il suo Red Revange; Giuseppe Porco con il Red Melody; Domenico Carella con il Red Storm; Andrea Paci con Passioni e l’unica donna finalista Chiara Beretta con il suo Giulietta. Dal 9 dicembre poi è possibile seguire attivamente tutte le fasi della Competition votando anche per ripescare 4 finalisti.

La Finale si svolgerà a Milano in location da stabilire, probabile che si tratti della Campari Academy, in via Sacchetti 20 a Sesto San Giovanni (Mi), nel quartier generale del gruppo Campari, il giorno stesso delle semifinali e comunque entro il 31 gennaio 2014. Vi accederanno i 6 barman che avranno ottenuto i punteggi migliori nel corso della semifinale.

La finale si articolerà in due fasi.

La prima fase denominata “Head To Head” durante la quale i finalisti si sfideranno a coppie, uno contro l’altro con eliminazione diretta di tre concorrenti. Le coppie di sfidanti saranno create ad estrazione. I due gareggianti dovranno preparare la loro proposta in un numero di 2 drink e un cocktail «dei grandi classici Campari» ad estrazione. I 3 Vincitori si sfideranno nell’ultima prova per il titolo di «Barman of the Year Campari»

Nella seconda fase denominata “Prova di improvvisazione” i 3 barman dovranno creare una ricetta “rivisitando” un cocktail classico del momento aperitivo Campari tra: Campari Shakerato, Campari Americano, Campari Negroni, Campari Orange Passion che verrà indicato e scelto dalla giuria.

Il barman che al termine di questa prova avrà ottenuto il punteggio più alto sarà il trionfatore dell’evento e verrà incoronato ”Barman of the year Campari 2014”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *