Il successo di internet

Con i tempi che corrono vale sempre di più la pena di passare qualche minuto su internet alla ricerca di voli e alberghi low cost. La crisi economica sta offrendo una importante opportunità di sviluppo alla rete informatica, capace di raccogliere segnalazioni in grado di fornire un panorama vasto e articolato delle occasioni presenti sul mercato. Un valido suggerimento per tutti gli albergatori che intendono limitare al massimo i rischi della congiuntura economica sfavorevole.

        

Era iniziato con la caccia al volo quasi gratis. Le compagnie aree, infatti, per l’acquisto dei biglietti via internet in prossimità delle partenze, offrivano posti, quando necessario cioè quando restavano poltrone disponibili, sul sito web a prezzi assai inferiori a quelli normali di listino, al fine di riempire gli aerei sia per ragioni di stabilità del mezzo durante il tragitto sia per ottimizzare il ricavo per singolo trasporto. Il meccanismo ha funzionato e diversi clienti, in prevalenza giovani, hanno iniziato a utilizzare tale metodologia per girare il mondo. Ora il procedimento è talmente diffuso, per la presenza insieme alle compagnie aeree nazionali  delle cosiddette low cost, che esistono vere e proprie tecniche che permettono di ottimizzare il rapporto tempo/costo. Certo che la possibilità di affrontare e decidere un viaggio nell’arco di ventiquattro o quarantotto ore non è cosa accessibile a vasti strati di popolazione ma con un poco di tempo a disposizione e la capacità di navigare in rete conoscendo in anticipo dove andare si possono ottenere risultati assai soddisfacenti. Nel 2007 sono stati ben il 58% del totale gli accessi su internet per e – commerce (vale a dire gli acquisti on line) che riguardavano viaggi. In particolare gli euro spesi attraverso tale modalità di acquisto hanno raggiunto i 750 milioni. Ma è un po’ tutto il mondo del trasporto che beneficia del mezzo web. Basti pensare che il sito di Trenitalia in un mese riceve 7,5 milioni di visite. Sulla scia delle prenotazioni aeree si sono sviluppate anche quelle riguardanti gli hotel. In breve tempo è stata raggiunta la quota del 32% del totale delle prenotazioni alberghiere effettuata attraverso internet. Non è un caso che al nuovo sito Visual Pagine Gialle, attivo dal novembre 2007, abbiano subito aderito 4.000 alberghi. Un consiglio che viene dato al “navigatore” prima di effettuare la prenotazione riguarda l’esame delle impressioni che una determinata struttura ha lasciato in precedenti avventori. A tale proposito sarebbe opportuno anche per il proprietario dell’albergo andarsi a vedere le opinioni dei propri clienti passati, molto spesso sono in grado di fornire una serie importante di informazioni sui punti di forza e di debolezza dell’offerta attuale e, al contempo, procurano una visione allargata della percezione ricevuta dal fruitore del lavoro svolto. A livello internazionale fra i siti più famosi e visitati citiamo Trpadvisor.com e Virtualtourist.com, mentre per quanto riguarda il territorio nazionale risulta assai apprezzato Turistipercaso.com. Numeri importanti intorno a tale fenomeno sono stati resi noti da uno dei maggiori operatori per acquisti turistici on line esistente ad oggi in Italia: Expedia. Secondo i dati del portale il 48,7% delle prenotazioni di voli o alberghi dell’ultimo anno sono state effettuate attraverso internet, e, per quanto riguarda la Pasqua 2008 rispetto a quella del 2007 si è registrato un incremento dell’utilizzo a buon fine del mezzo elettronico del + 45%. Risultati che fanno riflettere sia sulla cura da dedicare alla costruzione del sito realizzato per il proprio albergo oppure per la catena di alberghi, sito che dovrebbe fornire il maggior numero di informazioni utili al possibile cliente per fargli scegliere la struttura o le strutture di nostra proprietà, quanto sull’opportunità di inserire le migliori offerte negli spazi dedicati dai principali portali che raccolgono le più importanti strutture di accoglienza presenti sul mercato. Un dato significativo riguarda la portata internazionale di tali attività dal momento che l’Italia resta uno dei paesi dove ancora l’utilizzo di internet è meno diffuso. Inoltre l’uso delle modalità web permette di poter organizzare una vera e propria strategia di marketing articolata lungo tutto l’arco dell’anno. Ipotizzando operazioni mirate su particolari tipologie di turisti, a partire da un determinato periodo, di taglio prezzo; promozioni per gruppi o famiglie; servizi gratuiti compresi nel prezzo base; attività o eventi particolari. Per concludere è sempre più necessario individuare nella rete internet un prezioso alleato, piuttosto che uno scomodo concorrente.

 

 

                                                                         Egidio Crispoldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *