A il BonTà i dipinti del ‘500 si trasformano in piatti preziosi

IL BONTA’

Cremona, 29 aprile 2010 – E’ quasi impossibile non aver mai visto una riproduzione del celebre dipinto di Giuseppe Arcimboldo, “L’ortolano”, il famosissimo quadro raffigurante un volto composto combinando tra loro, in una sorta di trompe l’oeil, verdure di vario genere. Quest’opera è conservata gelosamente nel Museo Civico Ala Ponzone di Cremona nelle sale dedicate alle nature morte dipinte tra il Cinquecento e il Settecento.

Ed è proprio da queste sale così ricche di splendide opere d’arte che prende ispirazione il nuovo volume di ricette della collana de Il BonTà, il salone delle eccellenze enogastronomiche artigianali in programma a Cremona dal 12 a 15 novembre 2010. Arte e cucina, un matrimonio perfetto in cui i dipinti di grandi artisti cremonesi e dei territori limitrofi prendono vita e si trasformano in gustose pietanze.

“L’idea – spiega Carla Bertinelli Spotti, ricercatrice gastronomica che ha curato il volume in collaborazione con il gastronomo Ambrogio Saronni – è quella di trattare i piatti come vere e proprie opere d’arte, perché la preparazione di una portata deve necessariamente affiancare il gusto e la qualità dei prodotti utilizzati con un’estetica adeguata.”

Per coniugare questi due mondi solo apparentemente così distanti, il volume de Il BonTà propone moltissime ricette che prevedono esclusivamente i prodotti dipinti nei diversi quadri scelti, che saranno suddivisi secondo criteri ben precisi: carni bianche, selvaggina, animali da cortile, formaggi e frutta.

Il volume sarà inoltre diviso in due sezioni: la prima, più culturale, che andrà ad analizzare i dipinti e l’estetica collegata alla cucina, mentre la seconda, di carattere prettamente gastronomico, insegnerà come passare “dalla tela al piatto”.

Un’occasione unica per ristoratori e gourmet di scoprire nuove ricette per portare in tavola dei veri capolavori!

 

 

  

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *