Ad ENOLITECH botti da record e servizi evoluti per la qualità del prodotto

VERONAFIERE

Verona, 30 marzo 2010 – E’ la rassegna di servizio per espositori e wine lover dove  si possono trovare accessori, attrezzature e prodotti per la cantina, il frantoio, la conservazione e  la degustazione di vini e oli.

Giunto alla 13^ edizione, Enolitech – Salone Internazionale delle tecniche per la viticoltura, l’enologia e delle tecnologie olivicole ed olearie,  è un insostituibile strumento di promozione e di opportunità di mercato dedicato alla filiera del vino e dell’olio (www.enolitech.it).

Qui le aziende del settore possono proporre il meglio della propria produzione e grazie alla concomitanza con Vinitaly e Sol avere come bacino di visitatori oltre che quelli in arrivo da tutto il mondo anche gli espositori delle due manifestazioni specializzate.

Enolitech diventa così un momento di incontro, confronto e dialogo con tutti gli operatori che vogliono conoscere ed acquistare nuove applicazioni e nuove tecnologie, per migliorare qualitativamente e rendere più efficiente il proprio processo produttivo e più efficace la presentazione della propria immagine.

Quest’anno, tra le tante novità presentate si segnalano la botte più grande del mondo, nuove tecnologie per il trasporto aereo delle bottiglie singole, macchine per la distribuzione del prodotto sfuso e un nuovo sistema brevettato per la spumantizzazione, oltre a collezioni di bicchieri per la degustazione.

La botte da Guinnes dei primati si chiama Magnifica ed è stata prodotta per affinare l’Amarone della Tommasi Viticoltori (Pad. 5 – D2) dalla Garbellotto di Conegliano in provincia di Treviso Pad. F – D3) con 5.000 kg del miglior rovere, per un volume complessivo di 40 metri cubi e una capacità di 33.300 litri. Verrà presentata giovedì 8 aprile alle ore 15.00 presso lo stand di Garbellotto, alla presenza di un giudice ufficiale del GWR che sancirà l’omologazione del record.

Come nel 2009 viene dato da Veronafiere agli espositori il servizio anticontraffazione gratuito. Si tratta di un servizio che tutela la proprietà industriale ed intellettuale dei prodotti esposti, mettendo a disposizione un pool di professionisti per fronteggiare la presenza di operatori che espongono “prodotti contraffatti” o esercitano “concorrenza sleale”. Vengono inoltre fornite informazioni su come tutelare marchi, brevetti e segni distintivi, determinanti il successo di qualunque iniziativa commerciale.

Interessante come dato di tendenza la presenza di una trentina di nuove e giovani imprese espositrici, con un turnover che dimostra la vitalità del settore, e la presenza di aziende per la certificazione della qualità degli alimenti.

Ospitato nel Padiglione F, situato di fronte all’ingresso Giulietta e Romeo, Enolitech si estende su un’area espositiva coperta di 12.400 mq, oltre all’area esterna adiacente.

 

 

 

Comunicato stampa del Servizio Stampa Veronafiere

Tel.: + 39.045.829.82.85 – 82.42 – 82.10

E-mail: pressoffice@veronafiere.itwww.enolitech.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *