Alcol e sicurezza stradale

FIPE

Scatta fra tre mesi l’obbligo per i locali che non svolgono spettacoli o altre forme di intrattenimento, ma la cui attività si protrae oltre la mezzanotte di tenere a disposizione dei clienti precursori per la rilevazione del tasso alcolemico e le tabelle indicative degli stessi tassi. All’osservanza di tale obbligo non sono tenuti gli esercizi che non effettuano trattenimenti danzanti e che cessano la loro attività entro le ore 24.

 

La proroga di tre mesi è prevista nell’articolo 54 della nuova riforma del codice della strada nella parte in cui recita […] “per i locali diversi da quelli ove si svolgono spettacoli o altre forme di intrattenimento, a decorrere dal terzo mese successivo alla data di entrata in vigore della presente legge”.

 

Inoltre, il divieto di somministrazione alcolici dopo le 3 di notte per tutti i pubblici esercizi e il divieto di vendita di bevande alcoliche da parte degli esercizi di vicinato dalle 24 alle 6 non si applicano nella notte tra il 15 e il 16 agosto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *