Alfonso Caputo, stella di Napoli, si racconta a Lugano

GHEUSIS

 

Nel 2011 il Ticino diverrà il luogo d’incontro tra Italia, Svizzera e Slovenia. Merito di Gusto in Scena, evento ideato e curato dal giornalista Marcello Coronini, che si svolgerà il 13 e 14 marzo a Lugano presso il Palazzo dei Congressi. Tre i format: Chef in Concerto, congresso di alta gastronomia,  Seduzioni di Gola, selezione di specialità gastronomiche di eccellenza e I Magnifici Vini, un’ ampia selezione di cantine, divise in Mare, Montagna, Pianura e Collina, che proporrà l’assaggio di centinaia di vini  e regalerà un “viaggio nel bicchiere” scoprendo terroir e vitigni dei tre paesi, dai Merlot della Svizzera agli importanti vini italiani, fino ai raffinati sloveni.

 

Anche la Campania dell’alta ristorazione si racconterà a Lugano

“Vermicelli trafilati in casa con crema di pescatrice, capperi e olive”. Sarà questa la ricetta che Alfonso Caputo, chef del ristorante di famiglia La Taverna del Capitano in provincia di Napoli, proporrà sul palco di Chef in Concerto che affronterà il tema “Cucinare con… Cucinare senza…”, dove il con e il senza si riferiscono alla possibilità di utilizzare o meno componenti e materie prime grasse per realizzare i piatti.

Un piatto che racchiude in sé i colori, i profumi e i sapori della divina costiera sorrentina. Una ricetta a base di prodotti tipicamente italiani quali la rana pescatrice, pesce che vive nel Mar Mediterraneo, i capperi e le olive che sono da sempre associate alla migliore cucina tipica italiana e apprezzate in tutto il mondo. Ottimi condimenti per i vermicelli, insieme ai quali vanno a creare un piatto simbolo della tanto rinomata dieta Mediterranea.

La portata di Alfonso Caputo è un vero piacere per il palato, ma colpisce anche l’occhio grazie all’attenzione per i colori che da sempre lo chef riserva ai suoi piatti.

Una filosofia in cucina, quella di Caputo, che punta sempre sui prodotti del territorio italiano, dell’Italia meridionale e della Costa Amalfitana, ma che lascia spazio alla creatività e all’ interpretazione dello chef, il quale riesce a creare ricette nuove e innovative pur partendo da prodotti semplici e della tradizione.

 

Ufficio Stampa – Gheusis srl – 0422 928954 – info@gheusis.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *