Annata di successi per il Convito Di Romagna

CONVITO DI ROMAGNA

Mentre fervono i lavori della vendemmia, i soci del Convito di Romagna festeggiano una stagione di successi che premiano una ricerca della qualità che parte dal vigneto e arriva nei bicchieri. Sono numerosi anche quest’anno i premi vinti dall’associazione, nata nel 2001 con l’obiettivo principale di valorizzare la produzione enologica romagnola, dimostrando che il Sangiovese di Romagna non ha nulla da invidiare a colleghi più blasonati. La cura in vigna e l’attenzione in cantina  sono le basi della filosofia che caratterizza le otto aziende che fanno parte del convito: Calonga,  Drei Donà – La Palazza, Fattoria Zerbina, Poderi Morini, San Patrignano, San Valentino, Stefano Ferrucci e Tremonti. Grazie all’impegno dei soci, il Convito di Romagna si è affermato come punto di riferimento per i vini dell’Emilia Romagna, in Italia e all’estero. E in attesa di completare la raccolta delle uve  in preparazione della nuova annata, nelle aziende socie si raccolgono i riconoscimenti.

Zerbina festeggia la chiocciola come azienda e la moneta per il Ceregio 2011 assegnata dalla Guida Slow Wine, ma registra anche importanti risultati come il best buy Europvin assegnato da The Wine Advocate (degustazione curata da Robert Parker): 86 i punti ottenuti per l’Albana di Romagna Secco As 2011, e 90 quelli per il Sangiovese di Romagna Superiore Riserva Torre di Ceparano 2008. Nell’elenco dei premi di Zerbina vi sono anche i Tre Bicchieri Gambero Rosso assegnati al Marzieno 2008, l’azienda ha così ottenuto per la settima volta questo riconoscimento. Sempre i Tre Bicchieri sono andati anche all’azienda San Patrignano per il suo Sangiovese superiore Ora 2011 San Patrignano. La Riserva Storica Cuvèe Palazza della cantina Drei Donà – La Palazza è stata segnalata tra i vini da non perdere da Vini Buoni d’Italia. L’azienda Ferrucci ha ricevuto l’eccellenza al Domus Aurea Albana di Romagna Docg Passito 2010 della guida Emilia Romagna da Bere e da Mangiare  a cura di AIS Emilia Romagna. La stessa guida ha assegnato l’eccellenza anche al Michelangiòlo 2009 e al Castellione 2009 di Calonga ed al Thea 2010 di Tremonti.  A giugno Wine Spectator ha assegnato 90 punti al Sangiovese di Romagna Superiore Thea Riserva 2008 di Tremonti e 88 al Sangiovese di Romagna Superiore Petrignone Riserva 2008.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *