Anseb: Emendamento buoni pasto al senato

ANSEB

«È sconcertante che il Governo non abbia trovato modo di includere nel suo maxi emendamento, 50 pagine con 100 modifiche, la parte che contrastava tutte le formule ribassiste esasperate nelle gare di appalto».

Questo il parere di Franco Tumino, presidente Anseb alla fiducia accordata al Governo dalla Camera sul testo del Decreto sviluppo privo delle modifiche proposte dall’associazione emettitori buoni pasto.

«Non combattere l’importanza attribuita al fattore prezzo nelle gare di appalto – prosegue Tumino – significa tagliare in termini reali gli importi erogati per il tramite dei buoni pasto che sono stati fissati dalla contrattazione collettiva tra sindacati dei lavoratori e imprese. Non ci arrenderemo e faremo ripresentare l’emendamento al Senato, così come in altri disegni di legge. E attendiamo fiduciosi anche l’esito del ricorso straordinario già presentato su questo tema al presidente della Repubblica».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *