Chiude la vendemmia, inaugura una stagione di successi

GHEUSIS

L’unione fa la forza, lo testimoniano i numerosi premi vinti dal Convito di Romagna. Nata nel 2001, l’associazione ha tra i suoi principali obiettivi valorizzare la produzione enologica romagnola, dimostrando che il Sangiovese di Romagna non ha nulla da invidiare a colleghi più blasonati. La cura in vigna e il rispetto in cantina  sono le basi della filosofia che caratterizza le otto aziende che fanno parte del convito: Calonga,  Drei Donà – La Palazza, Fattoria Zerbina, Poderi Morini, San Patrignano, San Valentino, Stefano Ferrucci e Tre Monti.

Grazie al loro impegno, premiato da un numero crescente di riconoscimenti, il Convito di Romagna si è affermato come punto di riferimento per i vini dell’Emilia Romagna, dentro e fuori dai confini nazionali.

In totale, il Convito di Romagna ha ricevuto quattro Tre bicchieri Gambero Rosso, assegnati alle aziende Drei Donà- La Palazza (Pruno Sangiovese Riserva 2007), San Patrignano (Avi Sangiovese di Romagna Sup. Doc Riserva 2007), Tre Monti (Petrignone 2007, Sangiovese di Romagna Doc Riserva), Calonga (Michelangiòlo 2007). L’azienda Zerbina si è aggiudicata i Tre bicchieri Plus del Gambero Rosso e la menzione di vino dolce dell’anno (Albana di Romagna DOCG Passito Riserva 2006).

Numerosi anche i 5 grappoli di Duemilavini assegnati: Zerbina (Scaccomatto 2007) Drei Donà- La Palazza (Pruno Sangiovese Riserva 2007) San Patrignano (Avi Sangiovese di Romagna Sup. Doc Riserva 2007 e Montepirolo Doc Colli di Rimini Cabernet 2007), Stefano Ferrucci (Domus Caia 2007) Tre Monti (Thea 2008, Sangiovese di Romagna Doc Riserva).

Due sono state le menzioni di Eccellenza in I Vini d’Italia 2011 de L’Espresso : Zerbina (Albana di Romagna DOCG Passito Riserva 2006) e Calonga (Michelangiòlo 2007).

L’associazione ha, inoltre, ricevuto la Golden Star Vini Buoni d’Italia grazie a San Valentino (Sangiovese di Romagna Sup. Doc Riserva 2007 Terra di Covignano), a Stefano Ferrucci (Centurione 2009) e la corona con Poderi Morini (Cuore Matto Albana di Romagna DOCG Passito Riserva 2006). Tra i riconoscimenti più importanti anche i punteggi di Robert Parker, the Wine Advocate, assegnati a  Zerbina:  88/100 (Ceregio 2008 ) e 91/100 (Torre di Ceparano 2005).

Il lavoro dei soci del Convito di Romagna ha dato ottimi frutti anche nella vendemmia 2010. L’albana presenta un naso molto ben espresso, floreale e molto fresco, con una nota aromatica particolarmente spiccata. In generale, poi, i bianchi in generale si presentano con una buona acidità ed alcool equilibrato.

Le numerose piogge estive hanno richiesto un’attenzione maggiore in vigna, in particolare per le uve a bacca rossa. Nella qualità della vendemmia, quindi,  le scelte agronomiche hanno avuto un ruolo strategico e nel 2010 la ricerca della qualità è continuata su diversi fronti, non ultimo quello del biologico.

 

Ufficio Stampa: Gheusis Srl – Tel 0422 928954 – info@gheusis.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *