Debutto 2007: 3 vini per 1 annata

GHEUSIS

Le Macchiole è un’azienda a misura d’uomo.  Ha mantenuto negli anni il suo credo: la dimensione, 22 ettari, un forte radicamento al territorio di Bolgheri e una filosofia, che oggi si traduce nel pensiero di Cinzia Merli. “Il nostro impegno morale è fare sempre meglio i vini varietali in cui crediamo”.

Una promessa rinnovata nell’annata 2007, recentemente presentata con incontri in azienda che hanno visto ospiti provenienti, tra i tanti paesi, da Russia, Inghilterra, Austria, Svizzera, Belgio e gli chef Gianluca Bos ( Conca Bella – Svizzera), Laury Zioui (L’Eveil des Sens –Belgio), Paula Carrier ( Odyssey Taste – Firenze).

 Protagonisti dell’evento i tre gioielli di casa: Messorio, Paleo, Scrio. Dalle degustazioni emerge che i vini 2007 sono immediati, non alcolici, profumati e di buona struttura. Rispondono al meglio alla volontà dell’azienda di offrire vini importanti che mantengano una buona bevibilità.  Merito sia di un andamento climatico regolare che della scelta de Le Macchiole di impiantare in ogni vigneto le singole varietà con densità diverse. “Questo implica per noi un lavoro superiore alla media, basti pensare che ogni anno con tre varietà si fanno almeno 30 vinificazioni diverse, parcella per parcella,  ma permette anche di scegliere sempre la materia prima migliore.” Afferma il responsabile dei vigneti Massimo Merli.

 

Ma come sono i vini 2007?

L’annata è una conferma per il Paleo, il primo Cabernet Franc in purezza prodotto a Bolgheri, che si presenta lineare, di facile approccio.

Lo stesso millesimo diventa una sorpresa per lo Scrio, 100% Syrah, la grande sfida dell’azienda, che nel 2007 ha subito profondi cambiamenti. E’ un vino di rottura, che interpreta il terroir di Bolgheri  facendolo esprimere in impianti ad alta densità. Nell’annata 2007, Cinzia decide di dargli ancora di più il suo stile, riducendo l’uso del legno e aumentando l’eleganza del vino.

Infine il “grande” Messorio, Merlot in purezza, ancora tutto da scoprire ma che dimostra già la stoffa del campione.

    Messorio, Paleo e Scrio 2007 saranno sul mercato a partire dalla fine del mese di ottobre 2010.

 

L’andamento climatico 2007 a Bolgheri:  L’inverno 2007 è stato molto mite con sufficiente piovosità. Nel prosieguo dell’annata le temperature non sono state mai eccessivamente afose e hanno mantenuto buona escursione termica.

Queste caratteristiche climatiche hanno determinato un’annata molto regolare dal punto di vista fenologico e la vendemmia è stata posticipata di qualche giorno (inizio settembre) rispetto al solito.

La qualità delle uve alla vendemmia si è presentata molto buona sia dal punto di vista sanitario che della maturazione. Tutto questo ha permesso di ottenere vini profumati, di ottima struttura e non eccessivamente alcolici.

 

Ufficio Stampa Gheusis srl – 0422 928954 – info@gheusis.com www.gheusis.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *