Enada Primavera chiude con 28.455 visitatori

ENADA PRIMAVERA 2011

Rimini, 21 marzo 2011 – Si è chiusa sabato scorso a Rimini Fiera la 23a ENADA PRIMAVERA, mostra internazionale degli apparecchi da intrattenimento e da gioco di SAPAR, organizzata da Rimini Fiera  col  patrocinio di AAMS, il supporto dell’associazione europea EUROMAT e la collaborazione di ASCOB, FIDART, ANESV e S.I.CON.

 

Al termine delle quattro giornate, la manifestazione è stata visitata da 28.455 operatori professionali (-1,4% sul 2010). Sul fronte estero, in fiera 3.520 operatori stranieri.

 

Il bilancio di ENADA PRIMAVERA è quindi sostanzialmente positivo. Il mercato dei giochi, a fronte di una raccolta in crescita costante, sul lato industriale vive una fase di rallentamento dalla quale presto le imprese italiane sapranno sicuramente ripartire e fin d’ora l’appuntamento autunnale con ENADA ROMA, grazie anche ai segnali colti a Rimini Fiera in queste quattro giornate a livello di coesione e di positive relazioni nel comparto e con le istituzioni, lo si può immaginare come l’appuntamento che metterà alle spalle la fase transitoria.

 

ENADA PRIMAVERA 2011 è stata inaugurata alla presenza di Stefano Vitali, presidente della Provincia di Rimini e negli otto padiglioni dell’ala ovest del quartiere fieristico riminese ha ospitato 400 aziende fra dirette e rappresentate su una superficie di 40.000 mq.

 

Nel corso della fiera, visita anche dell’on. Alberto Giorgetti, Sottosegretario al Ministero dell’Economia e Finanze con delega ai Giochi, il quale ha rassicurato gli operatori sul alcuni fronti aperti quali il decreto sul contingentamento degli apparecchi e sulla realizzazione di un albo delle imprese della filiera del gioco. Giorgetti ha anche rilevato il buon momento che continua nella raccolta, tanto da ipotizzare per fine 2011 una raccolta di oltre 70 miliardi di euro. Apertura del Governo anche su una politica di incentivi orientati a innovazione e ricerca, senza mai dimenticare un impegno costante sulla prevenzione e cura delle ludopatie.

 

Ad ENADA PRIMAVERA sono stati esposti prodotti e tecnologie del mondo dei giochi, a partire dalle new slot, gli apparecchi da intrattenimento, fino a tutta l’area dedicata ai concessionari di rete, alle videolotterie e una vasta esposizione di kiddie rides, oltre che ricambi, arredamento e tecnologie. Attrezzature utili e innovative per gli esercenti di sale pubbliche da gioco, pubblici esercizi, parchi tematici e luoghi di divertimento.

 

L’industria dei giochi continua a confermare valori economici di assoluto rilievo: nel 2010 la raccolta è stata di 61,4 miliardi di euro (+13% sul 2009), somma che equivale a circa il 4% del Pil nazionale. Dati in incremento confermati anche dalla raccolta di gennaio 2011. Dal complesso dei giochi a scommessa lo Stato ha incassato nel 2010 9,9 miliardi di euro. In questo contesto la fanno da padrone le newslot che garantiscono il 50% della raccolta. Circa 5mila le imprese del settore, con oltre 80mila addetti.

 

LE DICHIARAZIONI

Commenta Simone Castelli, direttore della business unit 2 di Rimini Fiera: “La forza di ENADA PRIMAVERA che rileviamo dal parere degli espositori è quella di saper accompagnare le imprese dei giochi in ogni percorso che le vede protagoniste. La fiera offre agli operatori la possibilità di leggere linee di sviluppo del mercato, rappresenta le forme innovative di prodotto e servizio, organizza lo scenario ideale per gli incontri di business. Tutto avviene in una cornice orientata all’internazionalità e in un clima di ottima collaborazione con i protagonisti del panorama dei giochi. Abbiamo toccato con mano che il frangente attuale trasmette uno scenario di transizione del mercato, ma una fiera leader come ENADA PRIMAVERA soddisfa la sua missione anche in momenti come questo: è volano di affari, è luogo di aggregazione positiva e quindi è vetrina strategica per le imprese. Ora l’appuntamento è per ENADA a Roma, da preparare con la fiducia ricavata dai segnali colti in questi giorni e con l’impegno di offrire un’edizione in ulteriore sviluppo”.

 

“Ho un giudizio positivo al cento per cento di ENADA PRIMAVERA 2011 – ribadisce il presidente di SAPAR Raffaele Curcio – poiché al fianco dell’abituale afflusso di visitatori, che insieme agli espositori trovano sempre un contesto ideale per svolgere la loro attività, la fiera ha proposto una mole di contenuti che comunica al nostro mondo un senso di fiducia per il futuro. Il protocollo d’intesa siglato con ANCI semplificherà il lavoro delle imprese sul territorio; la campagna di sensibilizzazione sui rischi del gioco per i minori è un’iniziativa seria che seguiremo con molta attenzione nel suo sviluppo; la visita e le parole del Sottosegretario Giorgetti hanno testimoniato il lavoro di relazione e l’attenzione con cui il Governo valuta sia la nostra attività che i nostri problemi. Presto usciranno i provvedimenti attesi e di cui abbiamo trattato in fiera, quindi già ad ENADA ROMA direi che avremo i segnali di una ripartenza del comparto imprenditoriale del mondo dei giochi”.

 

UNA CAMPAGNA SAPAR PER LA TUTELA DEI MINORI E DEI GIOCATORI

Nel corso di ENADA PRIMAVERA 2011 importante iniziativa presentata da SAPAR. L’associazione ha infatti presentato la sua campagna di sensibilizzazione dal titolo Affinché il gioco resti un gioco, destinata alla tutela dei minori e dei giocatori. Dal prossimo mese di aprile i 1500 associati diffonderanno sul territorio nazionale il materiale informativo che interesserà oltre 50mila pubblici esercizi. La campagna è composta da una vetrofania posta in evidenza negli esercizi pubblici e il messaggio che ricorda che i giochi con vincita in denaro sono vietati ai minori. Il tutto corredato da un codice etico che impegna l’esercente a controllare i comportamenti all’interno del locale e da adesivi da apporre nelle sale, in modalità ben visibili dai giocatori.

 

PROTOCOLLO D’INTESA FIRMATO DA ANCI E SAPAR

Altro annuncio di grande rilievo per il settore quello fatto ad ENADA PRIMAVERA da ANCI (Associazione Nazionale Comuni d’Italia). Mauro D’Attis, delegato allo sviluppo e alle attività produttive dell’Associazione ha annunciato la firma di un protocollo d’intesa con SAPAR, allo scopo di diffondere un vademecum che riepiloghi la casistica dei rapporti fra impresa e comune, con un indirizzo sui comportamenti da tenere, così da rappresentare un utile strumento per snellire la burocrazia.

 

LE NUOVE FRONTIERE DEL GIOCO

Il programma di incontri promosso da JEA e Rimini Fiera ha affrontato molti temi riguardanti le nuove frontiere del gioco.

A proposito di poker online si aprono prospettive interessanti: il gioco “cash” potrebbe presto soppiantare, almeno in parte, la versione “tournament”, finora l’unica praticata legalmente in rete. Al convegno Cash Game: nuovo mercato per il nuovo poker online è stato rilevato che il mercato del poker tournament è saturo e tanti giocatori al poker cash, che in tutti gli altri paesi rappresenta il 75% degli introiti per i gestori. Tema centrale, la sicurezza e le regole

 

Nuove prospettive anche per il Bingo, sempre più Gaming hall con una profonda trasformazione derivante da alcune novità legislative e della concorrenza della VLT. Al convegno Economia della concessione tra sala bingo e gaming hall è stato ricordato che la legge di stabilità ha introdotto regole più stringenti per le concessioni rilasciate dall’Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato. Il calo della raccolta nelle sale bingo ha generato la richiesta di inserire almeno 15 videolotterie in ognuna. In ogni caso non va dimenticato che le sale bingo sono un luogo di aggregazione, e all’interno del settore gioco rappresentano l’attività che dà più lavoro in assoluto, con oltre ottomila addetti.

 

A ENADA PRIMAVERA 2011 è stato presentato anche un nuovo progetto, promosso da Toro Edizioni che si propone la creazione di un social betting, ovvero una comunità di appassionati alla scommessa sportiva che oltre ad essa amano confrontarsi su dritte e informazioni ed essere quindi protagonisti. L’idea, presentata al convegno Nuovi giocatori: ecco come ’catturarli’. Il valore aggiunto del cliente ’chiavi in mano’ punta anche a creare un ambito competitivo fra scommettitori, quindi a loro volta in gara con le conoscenze e la capacità di pronosticare i risultati.

 

Infine, sul fronte dell’imminente esordio in Italia dei casinò games e dei cash games che – legalizzati da un decreto – dovrebbero arrivare all’inizio dell’estate, al convegno Casinò games: come cambierà il gioco online. L’obiettivo – è stato rilevato – deve essere quello di far ritornare sul mercato legale i giocatori che oggi si rivolgono ai siti dot.com, ma questo, senza avere a disposizione tutta la gamma dei prodotti, è molto difficile. Sul fronte delle stime, per il 2011 si prevede un raddoppio della raccolta complessiva online, che potrebbe arrivare a 13 miliardi, mentre la remunerazione per la filiera raggiungerebbe i 780 milioni. 

 

SPRING PINBALL TOURNEMENT

A ENADA PRIMAVERA si sono esibiti i grandi campioni del flipper al torneo Spring Pinball Tournment, organizzato da IFPA Italia (delegazione italiana della International Flipper Pinball Association, la lega ufficiale del flipper sportivo nel mondo), con il supporto della società Tecnoplay e della rivista Gioco News. Il torneo, valido per il circuito del Wppr (World Pinball Player Rankings), se lo è aggiudicato Daniele Acciari, già campione del mondo in carica di flipper sportivo e ai vertici delle classifiche italiane dei professionisti del flipper. In finale Acciari ha superato Federico Croci. Al terzo e quarto posto, invece, Valentino Trerè e Mario Anzini. Nel campo di gara ha debuttato il nuovissimo flipper Stern ‘The Rolling Stones’, presentato in anteprima italiana da Tecnoplay ad ENADA PRIMAVERA).

 

LE MOSTRE

Molta curiosità per “Affari di Famiglia”, la mostra di apparecchi da gioco e da intrattenimento d’epoca proposta dal milanese Dario Morlacchi, titolare di una delle poche officine di restauro e di recupero di questi oggetti. La mostra comprendeva rare slot machine dell’epoca del Proibizionismo e del Dopoguerra. Pezzo pregiato il Bally “Lucky Alley” del 1958, una vera e propria pista da bowling a sei giocatori automatica a moneta.

 

Nella hall sud, a cura di TotemSail e BetStone, hanno fatto bella mostra una decina di dipinti su tela del pittore Amato Patriarca che illustravano alcuni fra i giochi più amati dagli italiani: i dadi, il lotto, il gratta e vinci, il galoppo, le carte, la roulette, il Texas Hold’em.

 

 

Il prossimo appuntamento per gli operatori del gioco è a ENADA ROMA,

alla Fiera di Roma da mercoledì 12 a venerdì 14 ottobre  2011.

 

 

I comunicati stampa relativi a ENADA PRIMAVERA 2011 sono scaricabili dall’area press del sito www.enadaprimavera.it

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *