FEDERGIOCO: Comunicato stampa

FEDERGIOCO

Gli organismi di Federgioco non riescono a spiegarsi come mai un Ministro della Repubblica possa formulare una legge delicata come quella che disciplina la nascita di nuove Case da Gioco senza neppure consultare l’associazione che riunisce le Case da Gioco Italiane.E’ questa la reazione di Federgioco dopo aver letto la notizia sull’edizione on line dell’Espresso.

 

Federgioco si dimostra ancora una volta perplessa sull’ipotesi avanzata nuovamente dal Ministro Brambilla di avviare un iter legislativo per l’istituzione di nuovi casinò nelle strutture alberghiere a cinque stelle.

 

Federgioco nel far presente che se la bozza del disegno di legge non dovesse subire modifiche,gli stessi quattro casinò sarebbero a rischio di chiusura,ribadisce che le quattro case da gioco stanno attraversando una congiuntura particolarmente negativa, dovuta alla crisi economica e ad una progressiva trasformazione del mondo del gioco.

 

Poiché in Italia l’esperienza nella gestione di casinò è rappresentata dai soli quattro casinò esistenti, riuniti nell’Associazione Federgioco, questa Associazione ritiene imprescindibile, su tali materie, il ruolo di interlocutore primario, proprio in virtù della oltre cinquantennale esperienza dei suoi iscritti nella gestione di tale settore.

 

Federgioco sottolinea, inoltre, come un provvedimento di tale impatto debba coinvolgere, referenti diversi, quali il Ministero degli Interni e il Ministero dell’Economia, da sempre vigili e cauti su tale materia e sul possibile proliferare incontrollato del gioco d’azzardo sul territorio italiano, al di fuori di un rigido sistema di controlli, quale quello imposto alle quattro case da gioco esistenti.

 

Federgioco invita, ancora una volta, il Ministro per il Turismo a soprassedere alla presentazione di tale provvedimento, dichiarandosi responsabilmente disponibile ad affrontare il tema dell’apertura di nuove case da gioco in modo completo, ribadendo la piena e totale disponibilità a fornire il proprio contributo alla discussione e alla necessaria, propedeutica, approfondita istruttoria.

 

                                                               

                                                               

Il Presidente di Federgioco

                                                       Prof.Avv.Mauro Pizzigati

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *