Fipe: dal turismo, la crescita per l’Italia

FIPE

“Il settore turismo sta già cercando con fatti concreti di rilanciare l’economia dell’Italia”.

È questo il commento di Lino Stoppani, presidente Fipe, che dopo aver firmato l’accordo sindacale per rendere più pesante la busta paga dei lavoratori artistici, ha creato le condizioni per aumentare il potere d’acquisto a un milione di lavoratori nel turismo.

Grazie ad un accordo fra sindacati delle imprese e quelli dei lavoratori sarà possibile detassare i salari 2012 previo conseguimento di obiettivi di produttività legati alla contrattazione di secondo livello (aziendale o territoriale).

Con questo accordo anche il turismo potrà accedere agli 835 milioni messi a disposizione (per tutti i settori) dalla legge di Stabilità proprio per incentivare la crescita.

Oltre alla detassazione, imprenditori e lavoratori hanno siglato anche un’intesa sull’apprendistato. Tale accordo è finalizzato, fra le altre cose, a definire quali sono le figure professionali del comparto del turismo sovrapponibili a quelle dell’artigianato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *