Fipe:”Inaccettabile apprendistato diverso in settori analoghi”

FIPE

“Pieno sostegno alla posizione assunta da Confcommercio che non ha sottoscritto l’intesa proposta alle parti sociali dal Ministro del Lavoro – ha dichiarato il presidente di FIPE, Lino Enrico Stoppani.- perché  è inaccettabile la condivisione di un principio che sancisce una distinzione di durata del contratto di apprendistato, a parità di figure professionali, tra l’artigianato e tutti gli altri settori economici”

 

Si tratta di una diversificazione che per FIPE, la federazione che rappresenta il mondo del pubblico esercizio offre il destro per politiche aggressive nella occupazione di spazi contigui a quelli dei pubblici esercizi, soprattutto nei settori della ristorazione, della pasticceria e della gelateria, e alimenta fenomeni di dumping tra le imprese seconda dell’inquadramento dell’azienda di appartenenza e non del percorso formativo.

 

“Ci auguriamo – ha proseguito il presidente Stoppani- che il Governo voglia tener conto delle voci di dissenso che, insieme a Confcommercio, altre confederazioni hanno espresso, introducendo i correttivi necessari per ristabilire una parità di trattamento tra tutti i settori produttivi”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *