Fritto Misto sfida la crisi e fa il pieno di turisti!

FRITTO MISTO

E’ stata una nona edizione vincente quella di Fritto Misto, la manifestazione organizzata da Tuber Communications e l’Agenzia Sedicieventi, con il patrocinio della Regione Marche, della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, della Provincia e del Comune di Ascoli Piceno e con la collaborazione di numerose associazioni di categoria del territorio, che si è conclusa lo scorso mercoledì 1°Maggio.

L’evento si è dimostrato essere un vero e proprio attrattore turistico per la Città di Ascoli Piceno: complici dell’ottima riuscita della manifestazione i ponti primaverili del 25 Aprile e del 1° Maggio, che hanno permesso a ben 85.000 visitatori di abbinare la classica gita fuori porta ad una ricca esperienza enogastronomica e culturale, grazie anche alla riuscitissima collaborazione siglata tra Fritto Misto e i Musei Civici della Città di Ascoli Piceno che attraverso il ticket degustazione del Palafritto permetteva di usufruire di speciali sconti all’ingresso dei poli mussali ascolani.

“Un successo senza precedenti quello riscosso da questa edizione di Fritto Misto  che ha portato la nostra città ad essere la scelta di turisti in mobilità nei ponti dal 25 aprile e del 1° Maggio”, dichiara Guido Castelli, Sindaco di Ascoli Piceno. “Grazie ai risultati ottenuti dal sondaggio condotto dagli organizzatori, si è riscontrata una massiccia presenza di turisti provenienti da destinazioni di medio – lungo raggio, con un netto incremento di incoming da regioni come il Piemonte, la Toscana, la Lombardia, il Veneto, il Lazio e la Campania. Inoltre se nella precedente edizione il numero di europei e extraeuropei era praticamente nullo, quest’anno abbiamo registrato presenze di olandesi, irlandesi e spagnoli, creando un indotto economico particolarmente rilevante per tutto il territorio.”.

”Siamo enormemente soddisfatti per affluenza e gradimento di pubblico.”, dichiara Stefano Greco di Tuber Communications. Questa splendida chiusura ci porta ad avere ampie vedute: la prossima edizione di Fritto Misto, in occasione dei primi dieci anni di kermesse, sarà di ben dieci giorni, dal 25 Aprile al 4 Maggio. Il decimo anno di attività vedrà inoltre la pubblicazione di uno speciale ricettario che raccoglierà tutte le proposte culinarie del Palafritto dal 2005.”.

I numeri del Palafritto

Oltre 30 chef e 60 giovani impiegati nello Staff; più di 40 gustose ricette ed oltre 6.500 litri di Olio d’Oliva Monini impiegati nelle cucine del Palafritto e riciclati in biodisel grazie anche alla campagna di sensibilizzazione ambientale e beneficenza “PER OLIVIA” firmata Adriatica Oli per sensibilizzare il pubblico sulla Raccolta differenziata degli Oli Vegetali Esausti da utenza domestica in collaborazione con il Comune di Ascoli Piceno e Ascoli Servizi Comunali.

Il Palafritto dunque si conferma leader di piacere gastronomico, con oltre 120.000 assaggi. Ad aggiudicarsi il primo posto nella classifica del gusto è stata la Sicilia con arancini, panelle, frittelle di riso, ed ancora Pani ca Meusa (il pane con la Milza) ed ovviamente gli immancabili cannoli siciliani tradizionali. A seguire nella graduatoria, l’immancabile gusto marchigiano delle tenere Olive Ascolane del Piceno Dop, vere regine della manifestazione ed il celebre gnocco fritto dall’Emilia Romagna della modenese Patty; a chiudere il podio, i tipici panzerotti e scagliuozzi pugliesi.

Grande successo di pubblico anche per le ricette straniere, con le specialità fritte della Grecia, seguite da Perù e Messico. Apprezzatissima anche l’area a cura dell’Associazione Italiana Celiachia in collaborazione con Spiga Stop e Bezgluten Italia, con la ricca offerta di fritti senza glutine, protagonisti anche durante il pranzo organizzato da Fritto Misto per gli associati in occasione dell’Assemblea Regionale AIC del 28 Aprile.

Ottimi risultati anche per le iniziative del Polo Didattico, new entry nel programma di Fritto Misto, che ha contributo ad arricchire l’offerta culturale di food&beverage della manifestazione.

Centinaia sono stati infatti i partecipanti delle Lezioni di Cucina condotte da CCCP – Circolo Culinario Cuochi Pasticcioni ed oltre 200 i piccoli aspiranti cuochi delle scuole di infanzia e primarie, che si sono cimentati nella realizzazione dell’Oliva Ascolana del Piceno Dop secondo la ricetta originale!

Successo anche per le celebri Lezioni da bere, svolte in collaborazione con Associazione Italiana Sommelier A.I.S. Marche, con il Consorzio dei Vini Piceni e con l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, grazie alla degustazione delle migliori 34 etichette provenienti da ogni provincia marchigiana, accuratamente selezionate dalla pubblicazione ‘Le marche nel bicchiere 2013’, edita dall’Associazione Italiana Sommerlier Marche.

Ed oltre 60 sono state le etichette regionali assaggiate dal pubblico presso lo stand in Piazza Arringo dell’Enoteca delle Marche: la più richiesta è stata la Passerina!

Grandissimo riscontro per l’area dedicata agli amanti del luppolo con Birrificio Il Mastio che ha contribuito a consolidare il connubio tra birra artigianale e fritto.

Per chiudere in bellezza la scorpacciata di fritto, il pubblico si è lasciato coinvolgere anche dai profumi della tipica Anisetta Meletti, grazie all’assaggio incluso nel ticket degustazione: successo comprovato quello della storica azienda che dal 1870 contribuisce ad esportare la tradizione di liquori e distillati ascolani.

Fritto Misto ringrazia tutti i Partner che hanno contribuito all’ottima riuscita della manifestazione: da Piceno Open – Vinea Qualità Picena, nuovo progetto di filiera realizzato da Vinea, a Mondovivo ed Elettro Stella, passando per la Società Cooperativa Produttori Olivicoli dell’Italia Centrale e l’Unione Provinciale Agricoltori di Ascoli Piceno, fino ai ristoranti del centro storico e la  Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus.

“In attesa della prossima edizione di Fritto Misto – conclude Diana Del Vecchio, Responsabile del Coordinamento di Sedicieventichi vorrà ancora godere di gusto e qualità picena, potrà farlo con Anghiò, il Festival del Pesce Azzurro a San Benedetto del Tronto, che anticipa e raddoppia l’appuntamento dal 15 al 23 Giugno, per un’imperdibile offerta enogastronomia di nove giorni.”.

 

 

Ufficio Stampa Sedicieventi

Sofia Tiberi T. +39 389 2354104, +39 345 4495600

ufficiostampa@sedicieventi.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *