Giacchetto (Silb): “Il nuovo codice della strada piace anche a noi”

SILB-FIPE

Apprezzamento al testo approvato a Montecitorio sul codice della strada, nella parte relativa alla vendita e somministrazione di alcolici, arriva anche dai gestori dei locali serali e da ballo aderenti al Silb-Fipe.

«Il nuovo testo – conferma Renato Giacchetto, presidente del sindacato di settore – sposta di un’ora l’inizio del divieto (dalle due alle tre) di commercio degli alcolici nei locali che svolgono intrattenimento danzante. Si tratta della giusta mediazione per non punire chi non guida. Non va infatti dimenticato che i locali serali e notturni sono intransigenti sulla politica dell’alcol zero per chi si mette al volante. L’aspetto ancora più apprezzabile del nuovo testo, che speriamo possa essere approvato velocemente anche dal Senato, riguarda l’estensione del divieto anche ad altri soggetti come ambulanti, chioschi, circoli ricreativi. Questi, infatti, erano diventati punto di approvvigionamento di alcolici da parte dei clienti delle discoteche che uscivano proprio per bere e rientravano a ballare, aggirando e beffando così il testo della legge 2007 che intendeva disciplinare con troppa semplicità un fenomeno sociale complesso».

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *