Gusti, riti e tendenze: a Rimini Fiera un viaggio nel futuro dell’alimentare extradomestico

RIMINI FIERA

Rimini, 20 gennaio 2010 – La parola d’ordina che attraversa la 40a edizione della Mostra Internazionale dell’Alimentazione, che dal 21 al 24 febbraio a Rimini Fiera comporrà il mosaico di manifestazione di SAPORE Tasting Experience, è ‘innovazione’.

 

Gli eventi in programma riflettono infatti il dinamismo delle imprese che hanno scelto anche quest’anno la vetrina del grande polo espositivo ed internazionale dedicato al ‘fuori casa’.

 

AREA DEDICATA ALLE NOVITA’ DEL MERCATO PRESENTI IN FIERA L’appuntamento di Rimini Fiera accenderà i riflettori sulle novità. Nella centrale Hall Sud, Sapore Innovation Area sarà la vetrina in cui saranno collocati tutti i nuovi prodotti,, illustrati anche attraverso il Sapore Innovation book, una vera e propria guida gratuita a disposizione di tutti i visitatori. Una giuria tecnica selezionerà il miglior nuovo prodotto per ciascuno dei seguenti canali di distribuzione ‘GDO’, ‘Ristorazione Collettiva’, ‘Bar’ e ‘Ristorazione’. Un premio speciale sarà riservato alla sezione ‘Surgelati’. Si tratta di un progetto orientato all’innovazione, un riconoscimento agli sforzi delle imprese e la volontà di esaltarne la capacità di ricercare sempre soluzioni originali che alimentino nuove tendenze.

 

‘FUORI CASA’: CHI E’ PIU’ CONSERVATORE? Nell’ambito del III° Gdo Buyers’ Day sarà presentata (23 febbraio) l’indagine sul tema Quicker & Faster: innovazioni per la ristorazione e la moderna distribuzione al dettaglio. I primi risultati raccolti supportano la tesi secondo la quale il pubblico italiano è molto meno conservatore – rispetto alle novità oggi a disposizione del marketing – di quanto comunemente si sostenga da molte parti.

I temi, analizzati con un approccio e tecniche del tutto nuove, sono stati sottoposti a 1200 individui rappresentativi della popolazione italiana e sono stati accompagnati dall’istituto SmartResearch lungo un viaggio esplorativo, ideato da Daniele Tirelli, Presidente di POPAI e docente all’Università IULM.  All’interno di ambienti virtuali gli intervistati hanno potuto valutare molte soluzioni innovative già messe in pratica negli USA.

Un ambiente studiato è costituito da un ristorante rapido che fa uso delle nuove apparecchiature digitali per sostituire e migliorare i servizi comunemente offerti dalle strutture tradizionali. Si tratta di soluzioni che possono essere sfruttate, data la semplificazione che apportano nell’organizzazione del servizio, sia dalla ristorazione rapida e casuale sia dai supermercati alimentari. Grazie ad esse si può informare e promuovere l’acquisto e il consumo di prodotti ad alto contenuto di servizio ed anche immediatamente fruibili così da valorizzare il proprio assortimento gastronomico.

“Le tecniche digitali – afferma Daniele Tirelli – possono risolvere molti problemi che oggi scoraggiano la distribuzione dall’entrare decisamente nel campo  delle meal solution e della ristorazione complementare al suo core- business.  Basti pensare che oltre il 90% degli intervistati apprezza molto o abbastanza il concetto di poter scegliere il menù e pagare interattivamente  al proprio tavolo prima di consumare utilizzando i menù board digitali. Si tratta di un’applicazione che prospetta drastiche riduzioni di costo in particolare sulla manodopera impiegata”.

 

LOCALI… MULTISTILE In collaborazione con la rivista Code, e con il coordinamento dello studio d’architettura Gritti Rollo, nella Hall Sud sarà proposta la mostra Con-Temporary Taste. Design mutevole per locali contemporanei. La mostra accoglierà alcune installazioni al vero di caffetterie, locali, ristoranti, enoteche: vere e proprie ‘proposte di esperienze’ dove sapori ed emozioni, cibo e atmosfera, gusto e stile sono indissolubilmente legati. La proposta parte dall’idea che sia possibile offrire al cliente un locale camaleontico e flessibile, capace di racchiudere più atmosfere moltiplicando le occasioni di consumo ed estendendo così il proprio pubblico. Tutto questo grazie a soluzioni progettuali mutevoli che consentano di cambiare look, senza dover rinnovare completamente il locale.

 

COLPO D’OCCHIO SU  MIA 2010

Data: 21-24 Febbraio 2010; Organizzazione: Rimini Fiera SpA; col patrocino di: Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali; Qualifica: fiera internazionale; Periodicità: annuale; Ingresso: riservato agli operatori; Orari: 9.30-18.00. Web: www.miafiera.it

 

PRESS CONTACT:
servizi di comunicazione e media relation, Rimini Fiera SpA +39-0541-744.510
press@riminifiera.it
responsabile
: Elisabetta Vitali; coordinatore ufficio stampa: Marco Forcellini;

addetti stampa: Nicoletta Evangelisti Mancini e Alessandro Caprio;

media consultant: Cesare Trevisani, Nuova Comunicazione Associati 335.7216314 – trevisani@nuovacomunicazione.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *