Il Cretico conquista la critica !

GHEUSIS

Al concorso Meilleurs Chardonnay du Monde il Cretico Cantina Tollo conquista l’unica medaglia d’oro che ancora mancava.

Il migliore Chardonnay del mondo parla abruzzese. Proprio in questi giorni, infatti, il Cretico Chardonnay 2009 Cantina Tollo ha conquistato la medaglia d’oro al Concours Meilleurs Chardonnay du Monde. Cantina Tollo è stata l’unica azienda italiana a ricevere il massimo riconoscimento, mentre 7 sono state le medaglie d’argento assegnate ad aziende di tutto rispetto come le siciliane Sottesoli e Planeta. Il Concours Chardonnay du Monde, infatti, giunto alla 18° edizione, si tiene in Borgogna, nel cuore della denominazione Brouilly. Con 914 vini rappresentativi di 38 paesi, rappresenta il più importante concorso dedicato a questa varietà.

 “La medaglia d’oro del Concours Meilleurs Chardonnay du Monde rafforza il palmarès Cantina Tollo  – afferma il direttore di Cantina Tollo Giancarlo Di Ruscio -.  Cretico, appena uscito nel 2004, già si era aggiudicato la Gran Medaglia d’Oro al concorso mondiale di Montreal in Canada.  E’ la dimostrazione che anche sui vitigni internazionali siamo in grado di competere con i migliori vini del mondo. Ciò che ci rende ancor più orgogliosi è che il Cretico appartiene alla linea cru, ovvero quella che meglio premia l’impegno dei nostri soci. I vigneti destinati a questi vini, infatti, sono seguiti passo passo dal nostro staff agronomico e i produttori sono remunerati in modo adeguato. E’ un progetto che aumenta la cultura di tutto il territorio”.

Il premio viene dopo il titolo di Miglior vino rosato del mondo, assegnato a Hedos dal Club del la Presse di Bordeaux, quello di miglior vino rosso autoctono del mondo, dato in Inghilterra da Decanter al Cagiolo e quello di Migliore produttore europeo 2010, consegnato dal premio Mundus Vini in Germania.

“Il premio è stato assegnato al Cretico annata 2009. Proprio nel 2009 abbiamo deciso di rendere lo stile di questo vino più moderno, riducendo il tenore alcolico e l’affinamento in legno. Abbiamo quindi anticipato di 10 giorni la raccolta delle uve e ridotto da 18 a 12 mesi il passaggio in barrique. La medaglia d’oro è la dimostrazione che questa scelta è stata vincente.” conclude Riccardo Brighigna, enologo di Cantina Tollo.

 

 

Ufficio Stampa – Gheusis srl – 0422 928954 – info@gheusis.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *