Il Salone internazionale dell’arte bianca pronto alla missione in Brasile (7-10 giugno)

SIAB

Numeri rilevanti per l’International Techno Bake Exhibition: 400 espositori, oltre 180 forni attivi, 250 tra panettieri, pasticceri e pizzaioli, 300mila pani sfornati, 20mila pizze, 8mila articoli di pasticceria preparati, 180 nuovi prodotti presentati. Vincente la carta della solidarietà: più di 800 chilogrammi di pane regalato alle associazioni di volontariato sul territorio e per «Siab Bakery Award» la medaglia del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

 

Verona, 26 maggio 2010. Con 38mila visitatori in cinque giorni, una forte affluenza dalle regioni del Mezzogiorno e un aumento del 20 per cento degli operatori esteri, Siab – International Techno Bake Exhibition ha chiuso oggi la nona edizione e prepara le valigie per la missione in Sudamerica, dal 7 al 10 giugno prossimi (San Paolo).

In attesa della trasferta in un paese come il Brasile, in cui il comparto dell’arte bianca e della pizza è in crescita e le tecnologie più ricercate sono italiane, il Siab di Veronafiere (www.siabweb.com) registra un andamento in linea con le presenze professionali dell’edizione 2007 e un miglioramento dei parametri qualitativi degli ingressi. Non soltanto hanno partecipato panificatori, pizzaioli, pasticceri, maestri dell’arte bianca, ma la rassegna, che da quest’anno certifica i propri dati di affluenza, ha accolto anche operatori dell’industria e della Gdo, i quali hanno affiancato i tradizionali protagonisti del comparto artigianale, facendo di Siab il punto di riferimento del settore «grain based food».

«Un’evoluzione importante», ha dichiarato il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani, «che conferma l’ente fieristico veronese come polo di riferimento per l’arte bianca e, in generale, come piazza privilegiata per l’agroalimentare».

La nona edizione di Siab va in archivio con numeri rilevanti. Vale a dire 400 espositori da 11 Paesi, oltre 180 forni attivi, 250 tra panettieri, pasticceri e pizzaioli, 300mila pani sfornati, 20mila pizze, 8mila articoli di pasticceria preparati.

Si è dimostrata vincente l’area dinamica della manifestazione: più di 4mila metri quadrati con fornai, pasticceri, panificatori in costante attività, fra dimostrazioni, esibizioni, gare, confronti e presentazioni di oltre 180 nuovi prodotti presentati.

È stata premiata anche la sensibilità di Siab, che accanto al business non ha voluto dimenticare la solidarietà. Tanto che per il «Siab Bakery Award – Un pane per il mondo», il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, ha inviato una medaglia a Piergiorgio Giorilli, presidente di Richemont Club Italia, per la nobile finalità dell’iniziativa, cioè promuovere la creazione di prodotti d’eccellenza, che utilizzino materie prime povere e facilmente reperibili nei Paesi più disagiati.

E sempre sul filo della solidarietà, in questi cinque giorni di manifestazione sono stati consegnati a diverse associazioni di volontariato oltre 800 chilogrammi di pane.

 

Comunicato Stampa del  Servizio Stampa Veronafiere

Tel.: +39.045.829.82.42 – 82.85 – 82.90 – 83.78

Fax: +39.045.829.81.13

E-mail: pressoffice@veronafiere.it

Ufficio Stampa SIAB 2010 Anna Garbagna  – Antonella Mantovani

Ne.www. s  – Via Domenichino 40 – 20149 Milano

tel. 02.48028535     Fax: 02.48028709 E-mail: welcome@newwws.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *