La cantina Conti Faina sarà protagonista della 19ª edizione della giornata fai di primavera

GHEUSIS

Domenica 27 marzo, dalle 10.00 alle 17.00, la Cantina Conti Faina, custodita all’interno dello splendido Castello di Collelungo, sarà uno dei  luoghi del percorso speciale dedicato al 150° anniversario dell’Unità  d’Italia organizzato dal gruppo orvietano del Fai in occasione della  19ª edizione delle Giornate Fai di Primavera.

Il  percorso delle verdiane “memorie riaccese”, ideato per ricordare e riscoprire alcuni personaggi che fecero l’Italia Unita, farà tappa nella Cantina il cui fondatore Zeffirino  Faina (1826 -1917) fu uno tra i fautori dell’unificazione nazionale. Egli, infatti, fu tra i promotori del movimento insurrezionale perugino del luglio 1859, divenendo poi uno dei più influenti membri del Governo Provvisorio. Imprenditore, ricercatore e innovatore, il conte Zeffirino Faina, fu anzitutto un personaggio importante per l’enologia umbra perché introdusse per primo il concetto di viticoltura specializzata. La Cantina Conti Faina, ancora oggi di proprietà  dell’omonima famiglia, ha ereditato questa lunga storia ed è ospitata negli antichi locali del Castello di Collelungo, che presenta ben 200 metri di gallerie sotterranee dedicate all’affinamento.

In occasione delle giornate Fai di Primavera la Cantina aprirà le sue porte ai visitatori lasciandosi scoprire in tutta la sua bellezza. La struttura, un’imponente costruzione del XIII secolo,   si trova a 15 chilometri dalla cittadina medievale di Todi  e a 40 da Perugia, all’interno della vasta tenuta che sin dal 1700 è di proprietà dei Conti Faina di Civitella dè Conti, un tempo già appartenuta ai Principi Borghese.

 

Informazioni per la stampa:  Gheusis Srl – tel. 0422 928954 – Email: info@gheusis.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *