Nota stampa conclusiva

ENADA ROMA

Rimini, 11 ottobre 2007 – Si è chiusa ieri alla nuova Fiera di Roma la 36a edizione di Enada ‘Mostra Internazionale degli apparecchi da intrattenimento e da gioco’. La manifestazione di SAPAR, associazione nazionale di riferimento per il mondo dell’automatico, è stata organizzata da Rimini Fiera con il patrocinio di AAMS ed ha visto la presenza di 200 aziende disposte nei padiglioni 3 e 4 del quartiere fieristico romano. In mostra le imprese, i prodotti ed i servizi della filiera del gioco: dagli apparecchi da intrattenimento a quelli con vincita in denaro, passando per le aziende protagoniste dei nuovi sistemi per il gioco telematico.

Si tratta di un comparto economico di particolare rilievo visto che lo scorso anno 23 milioni di italiani hanno destinato al gioco 42,2 miliardi di euro e che si prevede nel 2008 la cifra possa avvicinare quota 50 miliardi. In questo contesto le newslot rappresentano la quota dominante con una raccolta di circa il 40% del totale ed effettuata da oltre 300mila apparecchi diffusi in 100mila esercizi pubblici e 1600 sale giochi.

 

ENADA ROMA 2008 è stata visitata da 11.234 operatori professionali (+ 6% sul 2007) di cui 1.149 esteri (+ 12,5).

Sono dati che testimoniano il successo della strategia organizzativa di Rimini Fiera, condivisa con la SAPAR e le aziende del settore, che ha previsto l’articolazione di ENADA ROMA 2008 su sole tre giornate (tradizionalmente erano quattro) e la collocazione al centro della settimana senza comprendere il week end. Nonostante la contrazione temporale, il pubblico è addirittura aumentato e si è dimostrato di un livello professionale ancora più elevato. Dato di grande rilievo anche quello dell’aumento di visitatori dall’estero a dimostrazione dell’eccellente riuscita delle azioni di promozione internazionale.

 

Inoltre, per ENADA ROMA un autentico successo mediatico.

Oltre alla preziosa e costante attenzione della stampa specializzata, la manifestazione è stata seguita dalle principali tv e radio nazionali con servizi televisivi su Mediaset (TG5, Italia Uno “Studio Aperto”), Rai ( TG2, TG2 Costume&Società, TG2. it, TG3 Neapolis, TG3 Lazio), Repubblica TV e servizi radiofonici su GR1 e le rubriche Giocando e Radio Games di Radio Rai.

 

ENADA ROMA era stata inaugurata l’8 ottobre dall’On. Gianfranco Conte presidente VI Commissione Finanze della Camera dei Deputati, Paolo Dalla Pria presidente di Sapar (l’Associazione nazionale di riferimento del mondo del gioco, che associa circa 1500 fra produttori, rivenditori e gestori di apparecchi da intrattenimento) e Lorenzo Cagnoni, presidente di Rimini Fiera.

“Enada Roma ed Enada Primavera di Rimini sono un fiore all’occhiello per il settore – ha detto in apertura di manifestazione l’onorevole Conte – in quanto presentano l’immagine di un mercato in grande sviluppo”.

La Sapar ha poi organizzato l’evento di apertura, una conferenza dal titolo Le Regole del Gioco: Trasparenza-Controllo-Responsabilità, organizzato dal Centro Studi Automat, diretto dall’On. Francesco Tolotti. Oltre all’On. Gianfranco Conte, sono intervenuti alla conferenza Gabriele Ferrini Ricercatore di Eurispes, Antonio Tagliaferri Direttore di Aams, Cesare Guerreschi Presidente S.I.I.Pa.C (Società Italiana di Intervento sulle Patologie Compulsive) e InfoAzzardo.

 

Fra gli ulteriori eventi, da segnalare il forum organizzato da Jamma e riguardante il mondo del betting, dal titolo Scommesse, mercato allo sbando o mercato in evoluzione? e la partecipazione autorevole di personaggi di primo piano quali Fernando Petrivelli (Sistel), Maurizio Ughi (Snai), Renato Ascoli (Lottomatica), Enea Ruzzettu (Intralot), Fabrizio D’Aloia (Microgame), Massimo Temperelli (Sisal), Riccardo Tamiro (Betshop Italia), Guido Marino (Mag), Raffaele Palmieri (Sicon) e gli esperti legali Stefano Sbordoni, Marco Ripamonti e Cino Benelli.

Ad ENADA, invitato da Funworld e Microgame, ospite anche il popolare conduttore radiofonico Marco Baldini, appassionato di giochi on line.

 

I COMMENTI

 

“Questa ENADA 2008 è stata una delle più belle edizioni che io ricordi – dice Paolo Dalla Pria, Presidente di SAPAR – perché c’è stato tanto pubblico e altrettanto interesse per l’esposizione. E’ stata una vera fiera, con gli stand gremiti di operatori per parlare di lavoro e non chiacchierare. A ENADA s’è incontrata la domanda e l’offerta in modo reale: tanti operatori con la necessità di rinnovare il parco macchine e dall’altra parte una mostra di prodotti pronti per il mercato, grazie anche alle varie omologhe definite ultimamente. Non solo slot, ci tengo a dirlo, ma una panoramica di prodotti davvero esauriente. L’esperimento dei tre giorni? Per me il risultato è assai positivo, ne ragioneremo insieme ma il successo di questa edizione è davvero importante. Abbiamo ricevuto tante visite da pubblici amministratori interessati a capire il nostro settore e prendere contatto direttamente è la cosa migliore da fare. Infine, continuiamo a lottare per trasmettere l’idea del gioco che diverte e che appassiona. Non siamo noi ad istigare le persone al gioco e proprio ciò che sta accadendo in questi giorni lo dimostra pienamente”.

“Siamo particolarmente soddisfatti di questa edizione di ENADA ROMA – commenta Simone Castelli, direttore business Unit 2 di Rimini Fiera – poiché il bilancio finale somma diversi aspetti positivi. Ci soddisfa la significativa crescita del numero dei visitatori e l’alta percentuale di presenze straniere, perché la scelta di accorciare la manifestazione ed evitare le giornate di sabato e domenica, seppur pienamente condivisa con tutti gli attori del settore, rappresentava una forte innovazione e come tale era in attesa del test ultimo del mercato. La seconda grande soddisfazione è l’aver assistito ad un’edizione che esprime un’immagine di alto profilo in ottica business to business. C’è stato un livello eccellente della proposta, un’espressione di elevata professionalità degli attori della filiera del gioco e un contesto quindi coerente con quello che il gioco rappresenta in termini di spessore economico. A Rimini Fiera crediamo che l’accelerazione che sta vivendo in particolare il settore delle newslot sia anche dovuto a questa indubbia crescita complessiva e che ENADA in qualche modo ha certificato”.

“ENADA ROMA 2008 – aggiunge Gabriella Zoni, project manager della manifestazione – ha rappresentato un’ottima occasione di business per gli operatori e si conferma il più importante punto di riferimento per il mondo del gioco. Le aziende in questi giorni ci hanno manifestato la loro soddisfazione e ora attendiamo l’analisi dei questionari distribuiti a proposito della scelta di proporre anche a Rimini la fiera sui tre giorni e al centro della settimana. Insieme a Sapar faremo le valutazioni opportune e come sempre indirizzeremo la manifestazione verso i desideri del mercato”.

 

Il prossimo appuntamento fieristico per il mondo dei giochi è a Rimini Fiera nella terza settimana di marzo 2009 con ENADA PRIMAVERA.

 

 

PRESS CONTACT: 

servizi di comunicazione e media relation, Rimini Fiera SpA +39-0541-744.510 n.evangelisti@riminifiera.it
responsabile: Elisabetta Vitali;
coordinatore ufficio stampa: Marco Forcellini;
addetti stampa: Nicoletta Evangelisti Mancini e Alessandro Caprio;
media consultant: Cesare Trevisani, Nuova Comunicazione Associati  – cell. 335.7216314 trevisani@nuovacomunicazione.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *