Nuove regole per le sale bingo

ENADA PRIMAVERA 2011

Rimini, 17 marzo 2011 – Non più semplici sale Bingo, ma “Gaming hall”: il settore del gioco in sala sta affrontando una profonda trasformazione, sulla spinta di alcune novità legislative e della concorrenza della VLT. A ENADA PRIMAVERA (salone dell’intrattenimento e del gioco, in corso fino a sabato a Rimini Fiera) le prospettive del mercato del Bingo sono state al centro del convegno “Economia della concessione tra sala bingo e gaming hall”, organizzato da JEA srl e dall’ASCOB (Associazione concessionari del Bingo). Sul tema si sono confrontati i rappresentanti di Ascob e di alcuni tra i maggiori concessionari. Hanno moderato il dibattito Giovanna Galli (Jamma) e Corrado Gentile (RDS).

La legge di stabilità ha introdotto regole più stringenti per le concessioni rilasciate dall’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato. “L’Aams”, ha spiegato Marco Rondoni, vicepresidente dell’Ascob, “regolerà tutti i rapporti con i concessionari, entrando di fatto nella governance delle società. Nel nuovo regolamento per le concessioni, che dovrebbe essere stilato entro fine maggio, saranno definiti, tra l’altro, i sistemi obbligatori di auto-limitazione della giocata, regola mutuata da quelle sul gioco online. Con questi presupposti, si delinea un mercato riservato ai grandi soggetti, e i piccoli concessionari, per sopravvivere, saranno costretti a consorziarsi”.

Il presidente Ascob Salvatore Barbieri si è soffermato su un altro tema centrale, quello delle concessioni: “Scadranno il 31 marzo, e ancora non sappiamo esattamente fino a quando saranno rinnovate: si parla del 31 dicembre”.

“La concorrenza delle Video Lottery Terminal”, ha proseguito Barbieri, “ha generato un calo del 12 per cento della raccolta nelle sale Bingo, da gennaio a marzo. Ho già avanzato all’Aams una mia proposta: permettere l’installazione di 15 VLT in ogni sala Bingo”.

Del cambiamento in atto sono ben consapevoli gli operatori del settore. “Il Bingo è stato per anni vittima di un oblio legislativo” ha sottolineato Antonio Porsia (presidente di Hbg Group). “Non dimentichiamo che le sale bingo sono un luogo di aggregazione, e all’interno del settore gioco rappresentano l’attività che dà più lavoro in assoluto, con oltre ottomila addetti”. “Il legislatore”, ha aggiunto Massimo Ruta (Country manager del gruppo Codere), “deve permetterci di pianificare la nostra attività: se la sala, oggi, è a tutti gli effetti un negozio di giochi dello Stato, dobbiamo essere messi in grado di commercializzarli tutti”.

Al convegno hanno partecipato anche gli avvocati Stefano Sbordone e Giulio Di Matteo, che hanno sottolineato la necessità di un maggiore coinvolgimento delle associazioni di categoria nell’elaborazione delle norme sulle sale da gioco.

 

 

 

COLPO D’OCCHIO SU ENADA Primavera 2011

Date: 16-19 marzo; Edizione: 23a; Qualifica: Fiera Internazionale; Periodicità: annuale; Ingresso: Solo per operatori professionali, cassa a pagamento. Biglietto intero € 20. Biglietto ridotto: € 2 on line per addetti ai lavori; Orari: 10.00-18.00, ultimo giorno 10.00-16.00; www.enadaprimavera.it

 

PRESS CONTACT:

Servizi di Comunicazione e Media Relation Rimini Fiera SpA  Tel. 0541-744510 press@riminifiera.it

responsabile: Elisabetta Vitali; coordinatore ufficio stampa: Marco Forcellini; addetti stampa e p.r. Italia/Estero: Nicoletta Evangelisti Mancini e Alessandro Caprio; media consultant: Cesare Trevisani, Nuova Comunicazione Associati 335.7216314 trevisani@nuovacomunicazione.com; Francesco Monti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *