Più tutela delle imprese legali e meno burocrazia

ENEDA PRIMAVERA 2013

Rimini, 13 marzo 2013 – Il gioco incontra sul territorio una disparità di regole che penalizzano pericolosamente tutto il settore. Al convegno promosso da SAPAR questa mattina a ENADA Primavera, la manifestazione internazionale del gioco in corso a Rimini Fiera fino a venerdì, si sono confrontati gli attori del settore per dibattere di numerose problematiche che attengono l’attività.

Il convegno, dal titolo “Gioco e territorio: aspetti amministrativi, penali e tributari”, è stato introdotto da Raffaele Curcio, Presidente di SAPAR.

“Si aggiungono continuamente interventi normativi – ha detto il Presidente – che hanno il nobile obiettivo di contrastare il gioco illegale, ma che nella realtà producono falle nel sistema del controllo, agevolando di fatto i comportamenti illegali. Bisogna considerare che in Italia vige il sistema concessorio e le imprese che si attengono a quelle norme andrebbero maggiormente tutelate. Invece, a causa di una lacuna della normativa, è possibile operare in Italia, dall’estero, al di fuori delle concessioni. Aggiungo che proprio il mondo che segue le regole è sottoposto a ripetuti attacchi, che sono incomprensibili, mentre sarebbe necessario spostare l’attenzione sul mondo del sommerso”.

A sostenere il pensiero di SAPAR, l’intervento dell’avvocato Cino Benelli, che per l’occasione ha introdotto un nuovo concetto che mira a sintetizzare la situazione.

“Quello che respiriamo – ha detto – è un clima caratterizzato da una diffusa ludofobia. Si combatte la ludopatia, ma paradossalmente si genera una realtà assolutamente negativa e in particolare ci si concentra sul considerare ludopatia solo ciò che afferisce il gioco con vincita in denaro.

Il fenomeno in realtà è complesso: non lo si può disciplinare emotivamente e senza tener conto degli interessi degli imprenditori protagonisti della filiera del gioco.

Inoltre, assistiamo a continui interventi di disciplina del gioco portati avanti sul territorio dalle amministrazioni locali. In realtà l’intervento normativo è demandato alla autorità statale. Non è sul territorio che si possono decidere il contingentamento degli apparecchi e gli orari di attività degli stessi. Al massimo si possono stabilire gli orari dei pubblici esercizi”.

Nel suo intervento, Armando Iaccarino di AAMS ha reso noti i numeri dei controlli amministrativi condotti. Dal 2010 al 2012 Aams è passata da 15.000 a 27.000 controlli annui. Le irregolarità amministrative accertate sono diminuite da 2.100 a 1.700. In particolare, i controlli specifici sulle AWP sono passati da 12.000 a 23.000 e le irregolarità amministrative rilevate sono scese da 2.000 a 1.840.

“Dati confortanti – ha detto – ma non bisogna abbassare la guardia perché anche nel perimetro del gioco regolare ci sono comportamenti deviati. E’ importante che si generi un crescente spirito di collaborazione fra operatori e Amministrazione, al fine di migliorare i risultati dei controlli”.

Il convegno ha poi approfondito interpretazioni normative con l’intervento dell’avvocato Andrea Strata, che ha tracciato il confine fra l’apparecchio telematico in quanto tale e il videoterminale destinato all’attività di gioco, con le relative implicazioni sanzionatorie, e di Mauro Zanin sulla tassazione del gioco illecito. Ha partecipato ai lavori anche il Capitano Giovanni Linardi della Guardia di Finanza di Rimini, che ha illustrato le varie iniziative condotte dal Corpo per contrastare l’illecito nei giochi in tutte le sue forme e proteggere il mercato, in stretta sinergia con l’Aams.

Il convegno è stato organizzato da SAPAR e Rimini Fiera spa, in collaborazione con Lex Giochi.

COLPO D’OCCHIO SU ENADA Primavera 2013

Date:12 – 15 marzo; Edizione: 25a; Qualifica:Fiera Internazionale; Periodicità:annuale; Ingressi:Sud e Ovest, solo per operatori professionali, cassa a pagamento. Biglietto intero – 20. Biglietto ridotto: – 5 on line per addetti ai lavori; Orari:10.00-18.00, ultimo giorno 10.00-16.00; Direttore Business Unit:Simone Castelli; Project Manager: Gabriella Zoni; info espositori: m.zeolla@riminifiera.it; s.bodellini@riminifiera.it; web: www.enadaprimavera.it.

PRESS CONTACT:

Servizi di Comunicazione eMedia Relation Rimini Fiera SpA Tel. 0541-744510 press@riminifiera.it

responsabile: Elisabetta Vitali; coordinatore ufficio stampa: Marco Forcellini; addetti stampa e p.r. Italia/Estero: Alessandro Caprio e Nicoletta Evangelisti; media consultant: Cesare Trevisani, Nuova Comunicazione Associati 335.7216314 ctrevisani@nuovacomunicazione.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *