Silb-Fipe:”Discoteche sicure, circoli privati a rischio”

SILB-FIPE

“Siamo molto addolorati per quanto è accaduto. Le morti sono sempre da piangere tutti assieme. Tuttavia, è doveroso sottolineare che l’incidenti che ha causato il decesso di quattro persone non è avvenuto in una discoteca, bensì in un circolo privato”. A fornire la precisazione è Renato Giacchetto, presidente Silb-Fipe, l’associazione che riunisce i locali di intrattenimento e danzanti.

“L’assenza di controlli preventivi – precisa Giacchetto – e di esercizio di attività nei circoli e nei rave party porta a queste conseguenze imperdonabili.  Non va dimenticato infatti che a tramutare in tragedia un incidente già serio è stata la mancanza delle più elementari norme di sicurezza. La porta di uscita era chiusa a chiave e il circolo culturale non ha organizzato una festa per i suoi iscritti, ma ha affittato il locale a terzi. Attività che non poteva assolutamente svolgere”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *