Sol 2011: chiusa la 17a edizione

VERONAFIERE

Il Salone internazionale dell’olio extravergine di oliva di qualità ha visto quest’anno la partecipazione di trader esteri sempre più interessati. Questo il motivo del successo delle degustazioni, in particolare di quelle abbinate a prodotti della gastronomia, che valorizzano la qualità, ma permettono a chi non ha la cultura del prodotto di capirne l’uso.

Verona, 12 aprile 2011 – Un grande afflusso di visitatori specializzati e di buyer provenienti dall’estero, con delegazioni ufficiali da Singapore, India, Svizzera, Austria, Belgio, Canada, Cina, Danimarca, Emirati Arabi, Germania, Polonia, Giappone, Russia, Svezia e Stati Uniti ha caratterizzato l’edizione 2011 di Sol.

Soddisfatte le aziende espositrici presenti al più importante salone internazionale dedicato all’olio extravergine di oliva di qualità: «Operatori provenienti da Stati Uniti, Brasile, Cina e Nord Europa – dice Silvio Di Lorenzo, presidente delle Camere di commercio d’Abruzzo – hanno dimostrato un sorprendente interesse nei confronti del nostro prodotto».

«E’ aumentata la curiosità e la sensibilità dei visitatori rispetto agli scorsi anni, ma continua ad esserci una scarsa conoscenza. Una volta spiegato il prodotto, però – afferma Giorgio Tonti, dell’omonima azienda –, questo viene apprezzato e la qualità riconosciuta».

Utili per questo le degustazioni guidate, ma anche quelle “provocatorie” presso l’Agorà al centro del padiglione, pensate per sensibilizzare alla cultura del  gusto e per stimolare nel visitatore l’interesse a conoscere, a saper distinguere, a rompere gli schemi e a sviluppare le sue potenzialità.

Anche le singole aziende lo hanno capito, come spiega Stefano Matrucci, presidente del Consorzio Sabina DOP: «La novità presentata quest’anno a Sol è stata il finger-food, una degustazione a base di olio associato a macedonia, ma anche purè, formaggi ed altri prodotti del territorio. Questo per avvicinare di più il visitatore all’assaggio, perché l’assaggio dell’olio nudo non lo coinvolge molto. Si è proposto ciò che il consumatore fa abitualmente a casa facendogli avere al contempo più consapevolezza sulle varie qualità degli oli e le diverse proprietà nutrizionali. Dato il forte successo riproporremo questa formula anche i prossimi anni».

Un consumatore più consapevole cerca poi di approfondire le sue conoscenze, tanto da  orientarsi – secondo le osservazioni fatte a Sol dall’Azienda agricola il Brolo – su oli mono varietali rispetto al blend, che permettono di capire meglio le differenze”.

Per questo è sempre più forte la necessità, espressa dai produttori presenti a Sol, di avere nuove figure professionali ed etichette più simili a quelle che caratterizzano il mondo del vino, proprio per portare la cultura dell’olio direttamente al consumatore.

Infine, molta curiosità ha destato l’uso dell’olio extravergine di oliva nella cosmesi: una ricerca della naturalità che questo prezioso prodotto può garantire al 100%.

 

Sol Salone Internazionale dell’olio extravergine di qualità (www.sol-verona.it) è l’evento dove scambiare esperienze professionali, incontrare i leader del mercato e i buyer nazionali ed esteri. Collocata nel padiglione C di 10.500 metri quadrati, la 17^ edizione che si è appena conclusa ha proseguito il potenziamento della sua vocazione commerciale, grazie al Buyers Club e all’International Meeting Point.

Il ruolo della manifestazione cresce di anno in anno, anche come strumento di promozione degli oli provenienti da altri Paesi, che cercano a Verona una vetrina qualificata in grado di aprire nuovi sbocchi commerciali.

Abbinato a Sol il concorso internazionale Sol d’Oro, che ha visto nel 2011 la partecipazione di 217 aziende provenienti da 6 Paesi (Italia, Spagna, Cile, Slovenia, Croazia e Portogallo) e da 17 regioni italiane. Tutti italiani quest’anno i vincitori di medaglia d’oro. Da quest’anno le partite di oli vincitori di medaglia potranno fregiarsi, con finalità promozionale e di marketing, di un’etichetta di riconoscimento di Sol d’Oro (i risultati del concorso Sol d’Oro sul sito www.sol-verona.it).

 

 

Servizio Stampa Veronafiere

Tel.: + 39.045.829.82.42 – 82.85 – 83.14

E-mail: pressoffice@veronafiere.itwww.sol-verona.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *