Torna Il Gutturnio Festival

GHEUSIS

Il 24 e 25 aprile torna il Gutturnio Festival, appuntamento arrivato al quinto anno (con circa 4.000 visitatori all’anno) dedicato a degustazioni, assaggi, abbinamenti enogastronomici, buon vivere e territorio piacentino che si svolge a Carpaneto Piacentino, nel suggestivo scenario quattrocentesco del Palazzo Comunale, il Castello Scotti da Vigoleno.

Il GUT Festival è una “due giorni” di degustazione, approfondimento ed incontro diretto fra Produttori vitivinicoli e Cantine piacentini e migliaia di appassionati, turisti e curiosi attirati da un territorio unico, il Piacentino, caratterizzato dal connubio fra enologia, gastronomia e cultura. Consolidata “vetrina” alla quale quest’anno partecipano circa 50 Cantine, con tre vini in degustazione cadauno, che producono e commercializzano il Gutturnio e gli altri Vini Piacentini.

La manifestazione si aprirà sabato dalle alle e domenica dalle alle

Durante il GUT Festival degustazioni libere e guidate dove i produttori e i Sommelier AIS e Fisar illustrano le caratteristiche organolettiche e sensoriali, tavole di assaggio (taola piacentina) dei  nostri prodotti tipici nella struttura realizzata al centro di Palazzo Scotti e di abbinamento consentono ai visitatori di apprezzare il Gutturnio Frizzante e gli altri Vini Doc Piacentini, conoscerne la storia e scoprire gli abbinamenti migliori.

Per accedere al percorso di degustazione libera è sufficiente ritirare l’apposito calice – che ogni visitatore può portare via con sé – al costo di € 10. Inoltre nelle sale del Palazzo Scotti, al primo piano, si terranno degustazioni guidate dai sommeliers AIS e Fisar nelle giornate di Sabato e Domenica. Come gli scorsi anni chi è interessato potrà anche acquistare i vini più apprezzati durante le degustazioni all’enoteca del Gutturnio Festival.

Inoltre dalle ore di Sabato comincia l”Happy Hour”, sempre nello spazio interno del Palazzo Douglas Scotti, con musica dal vivo e animazione.

Durante il week-end del GUT festival i ristoranti del territorio piacentino proporranno un menù territoriale con piatti tipici e abbinamenti ai vini locali.

Novità di quest’anno sarà la presentazione alla stampa della scheda di valutazione, compilata dalla commissione di degustazione che deciderà e premierà il miglior gutturnio frizzante.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *