VLT: un salto in avanti per l’industria del gioco italiano

RIMINI FIERA

Awedacity ha infatti organizzato nella giornata conclusiva della manifestazione di Sapar, organizzata da Rimini Fiera, il seminario sul tema “VLTs in Italy – I requisiti normativi e le opportunità di mercato”.

Un appuntamento utile a tracciare un quadro su: i nuovi apparecchi gioco, qual è l’attuale stato del gioco nel mercato italiano delle VLT e i requisiti legali per operarvi, oltre alle caratteristiche tecniche delle VideoLottery, i nuovi prodotti, l’introduzione di mini-casinò Vlt nel panorama del gaming italiano.

 

 “L’Italia sta abbracciando in pieno il concetto di sistema server-based – ha affermato il coordinatore del seminario Filippo Ferri, Directorof iGaming Development di GLI – sia dal lato delle videolottery che dei sistemi di gioco a distanza (on line), per i quali le tecnologie alla base sono le stesse, mentre differente è la distribuzione. Questo sistema prevede novità per quel che riguarda la regolamentazione a cura dell’Amministrazione, nella certificazione per mano dei vari laboratori e a livello operativo per mano dei Concessionari.

Non c’è dubbio dunque che con l’avvento dei sistemi server-based, l’Italia compia un enorme salto in avanti, diventando leader nell’implementazione delle tecnologie all’avanguardia relative al mondo del gioco.

Lo scenario è di produttori multipli che interagiscono tra loro con una soluzione integrata a livello nazionale, con conseguente approvvigionamento di conoscenze tecniche e nuove professionalità.

Si prospettano così spazi multimediali all’interno dei quali il gioco sarà un’offerta complementare a un certo tipo di entertainment. Il convegno ha inteso dare informazioni di carattere pratico a tutta la filiera del gioco, dai produttori ai gestori”.

 

Sul tema delle VLT è intervenuto anche il presidente di SAPAR, Raffaele Curcio, il quale ha richiamato la necessità di attendere prima di dare giudizi sull’effetto che sarà prodotto dalle VLT. “L’importante – ha sottolineato Curcio – sarà tutelare il mercato delle new slot, quota fondamentale del mercato e fonte di incasso erariale per lo Stato. Sono convinto che i costruttori italiani sapranno riprendersi in fretta la leadership della produzione, dopo che in questa prima fase sono stati i produttori stranieri ad essere avvantaggiati”.

 

 

NOTA BENE

Il comunicato stampa finale di ENADA 2010, completo del numero dei visitatori, sarà emesso nella giornata di lunedì 11 ottobre.

 

COLPO D´OCCHIO SU ENADA ROMA 2010
Qualifica: esposizione internazionale; Edizione: 38a; Periodicità: annuale; Ingresso: Porta Est – Via Portuense 1645-1674 riservato agli operatori professionali; casse a pagamento: biglietto d´ingresso 20 Euro, ridotto 5 Euro; orari visitatori: 10.00-18.00; padiglioni: 1, 2 e 4; project manager: Gabriella Zoni; website: www.enada.it

PRESS CONTACT:
servizi di comunicazione e media relation Rimini Fiera SpA
responsabile
: Elisabetta Vitali; coordinatore ufficio stampa: Marco Forcellini; addetti stampa: Nicoletta Evangelisti Mancini e Alessandro Caprio; media consultant: Cesare Trevisani, Nuova Comunicazione Associati – cell. 335.7216314 trevisani@nuovacomunicazione.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *