A’ Pizza

A' PizzaChi l’avrebbe detto che proprio due napoletani avessero pensato e lanciato una cosa del genere? Eppure si son messi li, hanno studiato il prodotto e hanno deciso di crederci, e dalla loro collaborazione è nata A’ Pizza.
Loro sono Maurizio Ramirez, classe 1964 ideatore del progetto e responsabile della produzione. Imprenditore nel settore del calzaturiero, che dal 2012 studia il mondo della pizza con l’obbiettivo imprenditoriale di fare emigrare l’autentico prodotto artigianale napoletano nel mondo e Guido Freda, classe 1962, che vanta una forte e completa esperienza imprenditoriale nel mondo del food: dal 1998 è stato prima licenziatario e poi Joint Venture Partner di McDonald’s, leader mondiale della ristorazione veloce. Nel 2016 ha liquidato la sua partecipazione nella Joint Venture con McDonald’s per sviluppare ed investire in un prodotto legato alle tradizioni e alla cultura della sua terra.
Starete pensando cose del tipo: “E capirai”, ”Tutte ste storie per una pizza”, oppure “In due per fare A pizza?”
Eh si… perché quella di cui stiamo parlando è la classica pizza napoletana, ma non proprio classica, classica, classica.
‘A pizza è una pizza artigianale, fatta a mano, a Napoli, da un pizzaiolo napoletano, cotta nel tradizionale forno a legna e immediatamente abbattuta per poter essere consegnata surgelata in tutto il mondo. Si conserva in freezer e si “risveglia” nel forno di casa in soli 8/10 minuti ad una temperatura di 220°. Quello di A’ Pizza è un brevetto registrato e riconosciuto dal Ministero per lo Sviluppo Economico. L’attestato di brevetto è stato rilasciato a maggio 2017 dalla Direzione generale per la lotta alla contraffazione Ufficio italiano Brevetti e Marchi e conferma l’innovazione tecnologica del processo di produzione e conservazione di ‘A Pizza, la prima pizza napoletana artigianale surgelata che ha rivoluzionato il mondo della pizza. Brevetto per Invenzione Industriale n° 0001427815 alla Vulcano Food Gourmet srl titolare del brand ‘A Pizza.
Il risultato, considerando anche quelle che sono le pizze surgelate, è strabiliante: aroma, gusto e fragranza sono quelli della pizza tradizionale napoletana. Preparata con farina 00, acqua e lievito madre, condita con pomodoro campano, fior di latte o mozzarella di bufala, olio extravergine d’oliva e basilico fresco e cotta nel tradizionale forno a legna. Ingredienti di massima qualità, a km 0, tutti selezionati con estrema attenzione. Abbattuta in un tunnel di refrigerazione di ultima generazione che consente di passare da una temperatura di 90 gradi centigradi a -20 gradi centigradi in soli 10 minuti salvaguardandone gusto, profumi e proprietà nutritive. Non contiene conservanti, non contiene aromi aggiunti A’ Pizza è disponibile in 7 varianti classiche (Margherita, Bufalina, Bianca, Primavera, Porcina, Vegetariana, Friarella) e 3 varianti gluten free (Margherita, Primavera e Bufalina) realizzate secondo i canoni e i protocolli di massima sicurezza previste dall’Associazione Italiana Celiachia (AIC).
La qualità del prodotto è testimoniata anche dai numeri, che di solito non mentono: più di 50mila pizze vendute nei primi 10 mesi di attività 2500 clienti attivi in tutta Italia di cui il 15% solo a Napoli. Lombardia , Veneto e Toscana le regioni che hanno registrato il maggior interesse e numero di acquisti. Il tasso di riacquisto dei clienti in portafoglio, è del 50%. Un cliente su cinque ha riordinato nello stesso mese . Al riacquisto il 100% dei clienti ha raddoppiato il quantitativo acquistato: da 5 pizze a 10 pizze. Nata per il mercato domestico, A’ Pizza sta cominciando a servire anche il mercato professionale, con buoni risultati soprattutto per quel che riguarda l’offerta gluten free in quanto può garantire, con un minimo di organizzazione da parte del locale, la totale assenza di contaminazione da glutine del prodotto finito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *