Case History: Buddha Bar (3)

CATEGORY MANAGEMENT

Andiamo a esaminare una tipologia di bar,  fortemente caratterizzato, che ha riscosso un grande successo negli ultimi anni, tanto da rappresentare un vero e proprio “caso” e che ha saputo ampliare la propria influenza e esprimere una personalità indipendente anche in campi diversi da quelli della pura ristorazione.

 

Nell’affrontare l’analisi particolareggiata, in linea con le indicazioni che abbiamo fornito nelle prime due parti del nostro studio, di un caso emblematico di posizionamento particolarmente riuscito, è bene premettere alcune considerazioni:

 

  1. Non sempre la chiarezza di posizionamento di un locale porta a risultati eccellenti, diversi e di diversa natura possono essere i fattori di successo e, spesso, difficilmente prevedibili

  2. Non esistono pacchetti preconfezionati grazie ai quali tutto diventa facile. Le doti, l’applicazione, le conoscenze, la professionalità, lo spirito d’iniziativa dei singoli sono fattori imprescindibili per raggiungere obiettivi importanti. Andiamo, ora, a vedere come sono stati applicati in un caso concreto i suggerimenti esaminati in precedenza. La case history riguarda il primo Buddha Bar aperto al mondo quello di Parigi nel1997:

Fattori Strategici                                                                       

Caratteristiche

Politiche di marketing

Posizione

in pieno centro città, Rue Boissy d’Anglas a due passi da Place de la Concorde, in una via parallela a Rue Royale    

possibilità di applicare prezzi in linea con i valori di mercato

Servizi

zone ben servite da mezzi pubblici e facilmente raggiungibili

opportunità di accesso a un pubblico vasto e variegato

 

Concorrenza

ricca e diversificata

necessità di enfatizzare al massimo gli elementi di differenziazione

Traffico

livello di affluenza e di movimentazione di pubblico molto elevato

politica promozionale continua e differenziata

Target

tipologia di clientela di status medio – alto

qualità dei servizi alta

 
 
 

Nome

Buddha Bar

·          caratterizzazione molto precisa

·          forti vincoli nelle scelte di personalizzazione

 

Tipologia di arredo

stile orientaleggiante, colori decisi (con prevalenza del rosso)

 

elementi architettonici che s’ispirano alla scuola

asiatica (archi arabi, tavolini bassi, divani, cuscini, tappeti, candele)

Personale

professionalmente molto preparato, meglio se non soltanto etnico

abbigliamento normale per non scivolare nella macchietta disneyana

Attività

ideazione e sviluppo di un genere musicale Autonomo

creazione di un “clima” particolare, grazie a una

musica innovativa e

di chiaro intrattenimento

Orari

·          apertura: ore 12,00

·          chiusura: ore 5,00

 

Prodotti

·          Diverse tipologie di menu

·          Gadget

·          Bar

1. menu degustazione per colazione

2. alla carta

3. sushi bar (creazioni Buddha  Bar)

4. menu fisso per gruppi (a mezzogiorno oltre 8 persone, a cena oltre 12 persone)

5. oggettistica (ombrelli, t-

shirt, cappellini, sciarpe,

etc.)

6. servizio di un qualunque

bar occidentale

Extension Line

ampliamento delle aree di business in linea con il posizionamento acquisito (entertainment)

hotels e spa di prossima apertura

 

La caratteristica che ha però fatto di questo locale un riferimento internazionale, e che ha determinato il proliferare di una serie impressionante di strutture simili un po’ in tutto il mondo, è stata la definizione di una tipologia di musica molto particolare, che fondeva elementi della tradizione asiatica con quelli di vocazione più mistica occidentali, dai ritmi sincopati, capace di creare un’atmosfera unica e particolarmente rilassante assai gradita ai clienti. Da qui la registrazione di cd che in breve tempo hanno scalato le classifiche dei dischi più venduti a livello planetario, determinando un successo ancor oggi ben radicato presso il pubblico. Ai cd si stanno affiancando i dvd.

La possibilità di poter contare su di un fattore di successo come quello costituito da un’offerta musicale particolare, ha prodotto almeno due effetti collaterali determinanti:

1.   L’incremento sostanziale del business

2.   La definizione di un’immagine fortissima e di rara originalità nel mercato

 

Elementi, entrambi, rivelatori di spiccate capacità imprenditoriali.

Come si può desumere dall’esempio analizzato, accanto a elementi di creatività assai pronunciati, che hanno contribuito a tracciare un profilo unico nel mercato esistente in quel momento, possiamo rilevare una coerenza di fondo nella selezione degli elementi costitutivi del progetto, in grado di definire un quadro preciso del posizionamento di marketing del locale.

Idea innovativa + tecniche di marketing = successo nel mercato.

                                                          STELVIO CATENA