Castello di Meleto

Castello MeletoCastello di Meleto, l’unica azienda del Chianti Classico a possedere un castello del XI secolo, perfettamente conservato, oggi splendida struttura ricettiva nel comune di Gaiole in Chianti, ha presentato a Chianti Classico Collection i risultati del progetto microselezioni. L’Azienda, con la collaborazione dall’agronomo Giovanni Farina e dall’enologo Matteo Menicacci, ha avviato un lungo lavoro di selezione, individuando le vigne dove il Sangiovese si esprime al meglio. I 1000 ettari di proprietà dell’azienda di cui 160 a vigneto situati in diverse condizioni di suolo, pendenza, esposizione e microclima nel Comune di Gaiole in Chianti hanno dato come risultato vini di pregevole fattura e di qualità eccezionale.
Durante Chainti Classico Collection, alla stazione delle Leopolda, Castello di Meleto ha fatto degustare ai presenti:
– VIGNA CASI: Prodotto con le uve provenienti da vigneti situati nella valle ai piedi del borgo medievale di Vertine che presenta un clima temperato grazie alla presenza dei boschi che la circondano. Il Sangiovese trova qui condizioni ideali di terreno caldo e clima fresco, che permane anche nei periodi di maggiore siccità.
– VIGNA POGGIARSO: Qui il Sangiovese trova condizioni climatiche estreme, che determinano una scarsa produzione ma l’alta qualità dei vini e, in particolare, dei profumi grazie alle forti escursioni termiche tra il giorno e la notte. Il terreno è argilloso con grandi quantità di scheletro composto da alberese e galestro.
– CAMBOI: è l’ultimo nato, novità assoluta per il territorio, un vino ottenuto da Malvasia Nera del Chianti, vinificata in purezza. Un vitigno che in tempi recenti rischiava la scomparsa perché difficile da coltivare che grazie al Camboi è diventato la massima espressione del territorio. Un vino che, oggi, rappresenta la vera rinascita di Castello di Meleto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *