Come ti cucino un’idea con il Crowdfunding

NUOVE TENDENZE

Il Crowfunding, che si sta diffondendo in maniera sempre più ampia può diventare un’idea alternativa, molto utile, per finanziare idee e progetti innovativi.

 

L’Italia si presenta all’Expo tra qualche mese. Idee e progetti da realizzare per il turismo, l’enogastronomia, il vino e il cibo spaziano dalla tradizione all’innovazione cercando nuovi canali di sviluppo e finanziamento.

Il crowdfunding letteralmente finanziamento della folla (Crowd = folla, Funding = finanziamento) è un processo collaborativo tra le persone per lo sviluppo di idee e progetti attraverso il web. Una sorta di colletta moderna che poggia il suo valore sulla capacità di mobilitare le persone alla condivisione di un idea e al suo sostentamento attraverso micro finanziamenti dal basso. Le comunità da territorio si ampliano verso una forma di rete e supportano ciò che ritengono di valore.

Sono stati così finanziati, promossi e sviluppati migliaia di progetti nel mondo raccogliendo oltre 5 miliardi di dollari nel solo 2013.

I settori del turismo, del cibo e del vino sono tra i settori maggiormente coinvolti, sia per lo sviluppo di prodotti di settore dal contenuto tecnologico, sia per il sostentamento dell’avvio di imprese che per la promozione e il finanziamento di aree turistiche e luoghi d’arte. Lo sviluppo di nuove idee ha nel Crowdfunding l’opportunità di confrontarsi in tempo reale con i consumatori diretti e validarne l’idea, stimolare la valutazione di alcuni aspetti, sostenere le relazioni commerciali, promuoverle in modo ampio.

 

Alcuni casi settoriali italiani

L’Italia è un paese che opera attivamente nel Crowdfunding con un ampia presenza di piattaforme nei diversi ambiti. I progetti food and wine sono ora prevalentemente legati all’innovazione o alla produzione di prodotti. Si distinguono anche casi particolari dedicati al sociale.

Il primo caso  è  AppEatIT app dedicata a chi ama pranzare godendo del buon cibo senza lunghe attese. Il servizio nato nel 2012 ha partecipato a diverse start-up competition ed ha concluso nel febbraio 2015 la sua campagna di Crowdfunding con successo.

Open Milano è invece lo spazio di coworking, libreria con area aperitivo finanziata nel 2013 con il Crowdfunding, nel cuore di Milano. Oggi l’attività è una realtà di successo che fa vivere il food and wine in una dimensione di socialità condivisa tra arte, cultura, coworking.

Per chi cerca anche le emozioni del cuore un caso sociale molto bello è “Pasta Frolla  sarai tu”  progetto per finanziare  realizzazione del packaging e il lancio del primo biscottificio italiano dedicato alle persone con disagio psichico. Una storia bella e realizzata da un’associazione di volontariato.

 

Esempi di Crowdfunding nel mondo

 

Sul piano internazionale la situazione è molto più ampia. Il Food è la categoria di maggior successo per la piattaforma più importante nel mondo “Kickstarter”  con una percentuale media di successo superore al 50%. Le piattaforme francesi amano la gastronomie e il vino. Ne nasce un vero e proprio album della creatività e dell’innovazione applicato al settore che cresce ogni giorno sviluppando attività commerciali e lanciando nuovi prodotti. Tanti gli applicativi collegati agli smartphone come Anova Precision Cooker  fornello per cucinare sottovuoto collegato al proprio telefono.

Distillerie de Paris è uno dei casi  premiati dalla rivista Glamour  che ha richiesto il finanziamento per completare il progetto di ideazione di una distilleria nella città di Parigi realizzando il sogno di produrre Brandy Ginstyle, Flavoured Vodka Lime, Gin Citrus.

Il Crowdfunding consente in particolare il rilancio di alcune professioni della cultura europea del food, come i venditori di cibo da strada che si trasformano in chef innovativi ed attenti al consumo energetico con il caso di Street Food à la Française o lo sviluppo di nuovi settori come l’italiana macchina del caffè elettromagnetica con soluzione espresso e caffè americano La Fenice. Il progetto di Crowdfunding è nato per avviare la produzione nei mercati esteri ed ha consentito un confronto non solo con i consumatori ma con molti operatori tecnici presenti nella comunità della piattaforma. Erano stati lanciati in precedenza diversi casi di macchine da caffè.

Il caso della Fenice si è concluso con un grande successo raccogliendo oltre 215.957 dollari su una richiesta di solo 70.000 dollari.

 

Sono nate piattaforme e comunità specificamente dedicate al food and wine quali:

·         FoodStart  e Foodie Crowd Funding  piattaforma americana,  dedicata a progetti di finanziamento per l’avvio di  ristoranti, chioschi, imprese nel settore food in genere.

·         Crowdbrewed per chi ama la birra e vuole aprire un birrificio 

·         Fundovino: piattaforma di crowdfunding francese completamente dedicata alla realizzazione di progetti sul vino

·         AgFunder piattaforma internazionale di crowdfunding dedicata al finanziamento di strumenti innovativi per  l’agricoltura.

 

Il Made in Italy ha in questi settori ha ampie potenzialità e possibilità di riqualificare aree del paese a vocazione agricola e turistica supportando lo sviluppo attraverso il Crowdfunding.

I confini si perdono e ciò che era complesso prima diventa possibile ora. Ecco perché con Crowdfunding Formazione abbiamo ideato un training dedicato al Crowdfunding e allo sviluppo di idee e progetti di successo che nel corso degli ultimi due anni ha supportato l’avvio di molte idee e progetti e stimolato il confronto e l’informazione sulle opportunità di finanziamento e sviluppo.

 

                                                                         Anna Ruggiero