Con Nino Franco si brinda ad Artissima

Nino FrancoProdurre il Prosecco Superiore è proporre in maniera sublime i frutti delle colline, candidate a Patrimonio Unesco, che si estendono tra Conegliano e Valdobbiadene.
L’amore per la terra e la sapienza dei viticoltori trasformano l’uva in un’esperienza sensoriale che evoca immagini e suscita emozioni, come solo un capolavoro sa fare. È da questa consapevolezza che nasce la partnership tra la cantina Nino Franco di Valdobbiadene (Treviso) e Artissima, la principale fiera d’arte contemporanea in Italia. Un connubio all’insegna dell’eccellenza che vede l’azienda, guidata da Primo Franco e sua figlia Silvia, che nata nel 1919 a Valdobbiadene, nel cuore dell’area di produzione del Prosecco Superiore, ha fatto della ricerca e dell’espressione della qualità un impegno con sé stessa e con i consumatori di tutto il mondo, tra gli sponsor della ventiquattresima edizione, in programma da venerdì 3 a domenica 5 novembre all’OVAL di Torino, il padiglione di vetro costruito per i Giochi Olimpici Invernali nel complesso del Lingotto Fiere.
Nel corso di questo appuntamento, il Prosecco Superiore Docg Nino Franco sarà protagonista di una serie di degustazioni che coinvolgeranno i visitatori della fiera. Una ricerca di raffinatezza che unisce come un “fil rouge” l’eleganza delle bollicine Nino Franco alle sperimentazioni artistiche degli espositori. Due prestigiose etichette riempiranno i calici di artisti, collezionisti, galleristi e appassionati arrivati ai piedi della Mole: Il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG “Vigneto della Riva di San Floriano 2016”, che accompagnerà le creazioni del ristorante stellato ospitato all’interno della fiera, e il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG “Brut” che, con un packaging speciale dedicato ad Artissima, darà il benvenuto agli ospiti vip dell’appuntamento. I due spumanti Nino Franco saranno gli unici presenti durante l’evento.
Il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG “Brut” delizierà i visitatori di Artissima anche con un “brindisi itinerante” che raggiungerà i diversi spazi espositivi dell’Oval. Un classico carretto dei gelati, trasformato in “buvette-bicicletta”, viaggerà infatti all’interno della fiera per allietare il palato di chi vorrà concedersi la visione di un’opera sorseggiando un’eccellenza tipicamente italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *