Stagionali : da oggi le domande

STRANIERI IN ITALIA

Pubblicato il decreto da 80mila nuovi ingressi. Ci si può rivolgere alle associazioni di categoria o spedire la richiesta d’assunzione per raccomandata. Ecco le istruzioni

ROMA – Da oggi, lunedì 12 marzo, imprese agricole, alberghi e ristoranti possono presentare le domande per far entrare in Italia e assumere stagionali extracomunitari, ormai indispensabili per rispondere al fabbisogno di manodopera di questi settori. 


Gli 80mila nuovi ingressi autorizzati dal nuovo “decreto flussi” sono riservati a stagionali provenienti dai seguenti paesi: Serbia, Montenegro, Bosnia-Herzegovina, ex Repubblica Jugoslavia di Macedonia, Croazia, India, Pakistan, Bangladesh, Sri Lanka, Ucraina, Tunisia, Albania, Marocco, Moldavia ed Egitto. Indipendentemente dalla nazionalità, potrà inoltre entrare chi è stato titolare di un permesso per lavoro stagionale negli ultimi tre anni.

I datori di lavoro possono presentare le domande attraverso le associazioni di categoria o spedendole per raccomandata semplice al ministero dell’Interno.

La prima strada dovrebbe garantire tempi più brevi per il rilascio del nulla osta, dal momento che la procedura è completamente informatizzata. Gli sportelli delle associazioni di categoria possono infatti compilare le domande ondine e inviarle subito allo Sportello Unico per l’Immigrazione, che le inoltra a Questura e Direzione provinciale del Lavoro. 

Per presentare invece la domanda per posta si deve scaricare il modulo 07-STAG dal sito internet del Viminale www.interno.it, compilarlo e inserirlo insieme alla fotocopia dei documenti del datore e del lavoratore in una busta, sulla  quale va incollato o ricopiato il frontespizio pubblicato sullo stesso sito. Sarà una task force del Ministero dell’Interno a digitalizzare la domanda e a inoltrarla allo Sportello Unico.

Dopodichè, non rimane che aspettare l’ok all’ingresso del lavoratore. L’attesa può durare diversi mesi.