Attualià

Attualià
Albeisa festeggia i 40 anni con una bottiglia firmata.

Albeisa, la bottiglia nata dalla volontà dei produttori delle denominazioni di Langa per valorizzare i vini del proprio territorio, compie 40 anni.

La nascita di questa bottiglia risale agli inizi del 1700, quando i produttori dell’Albese, orgogliosi dei propri vini, adottarono tutti una stessa forma, diversa da tutte le altre. Un’intuizione geniale che, nel tempo, rischiava di sparire perché durante  l’invasione di Napoleone, l’Albeisa venne lentamente sostituita dalle due forme tipiche francesi: la Bordolese e la Borgognotta, più economiche e a sagoma più regolare in quanto soffiate in stampi che ne garantivano maggiore cilindricità. Nel 1973, 16 produttori decidono di riutilizzare l’antica bottiglia Albeisa, riadattandola alle esigenze moderne e scrivendo in rielievo il nome Albeisa. Viene costituita l’Unione Produttori Vini Albesi e siglata la stretta collaborazione con la Vetrerie Italiane di Dego, oggi Saint-Gobain Vetri, unica vetreria incaricata di produrre la bottiglia Albeisa. Oggi la bottiglia Albeisa è adottata da oltre 230 aziende del territorio di Langa e Roero che hanno deciso di distribuire i propri vini con questo esclusivo contenitore. I produttori di Langa hanno deciso di festeggiarne il “compleanno” in modo originale. Grazie alla creatività di un giovane e stimato artista locale, Valerio Berruti, una serie limitata di sole 350 bottiglie Albeisa sarà valorizzata da un rilievo metallico rappresentante il profilo della bambina che rende inconfondibili le opere dell’artista. Le bottiglie dell’anniversario saranno realizzate in due varianti: 270 saranno in acciaio inox, una per ogni socio Albeisa più alcuni esemplari istituzionali e da esposizione,  ed 80 esemplari in acciaio inox laccati oro. La versione “oro”, divisa in due gruppi, sarà omaggiata ai 40 locali italiani (ristoranti o enoteche) che più hanno sostenuto i produttori con bottiglia Albeisa ed ulteriori 40 esemplari andranno ai locali internazionali che hanno nutrito la medesima passione.