Bols Around The World Competition 2017

Bols Around The World CompetitionBols Around the World Competition 2017 , il 10 maggio scorso, il trofeo della 9° edizione è andato alla canadese Jessica Mili. La più famosa competizione al mondo che tutti gli anni coinvolge bartender di 75 paesi aveva come cuore pulsante per la sua nona edizione il Bols Genever: il precursore del gin con la sua forte identità che i partecipanti avevano il compito di esaltare. Il Genever fu introdotto per la prima volta sul mercato dalla Lucas Bols nell’ormai lontanissimo 1664, oggi coperto da AOC. Può essere prodotto solo in Olanda e la stessa Luca Bols ne è il primo produttore mondiale. I Genever sono spirits dal gusto particolarissimo. Il loro “cuore” è un prodotto chiamato dagli Olandesi “Moutwijn” o “Maltwine”, distillato come il whisky (tripla distillazione), ma utilizzando cereali come granoturco, grano e segale e abbinando poi un’infusione di botaniche tipiche del gin. Il maltwine e i distillati delle botaniche vengono miscelati assieme e lasciati riposare per alcuni giorni fino a quando si ottiene il sapore morbido e fresco desiderato. Il Genever ebbe un ruolo fondamentale nella storia dei cocktail, tanto che nel XIX secolo in America un drink su quattro era a base di questo distillato e nel famoso libro di Jerry Thomas si ritrovano diverse ricette che riportano il Genever come ingrediente principale.
La finale della gara, che si è svolta ad Amsterdam città natale della Lucas Bols, ha voluto celebrare le origini della più antica distilleria al mondo (datata 1575) mettendo al centro della competizione il Bols Genever e avendo come obiettivo quello di cercare un bartender versatile, con nuove idee, coraggio di sperimentare e passione per le nuove tendenze.
Alla competizione hanno partecipato nella fase di qualificazione svoltasi online, più di 2.000 bartender. La giuria che ha poi valutato i sette finalisti era composta da: David Wondrich, riconosciuto ormai come un’autorità nell’ambito dei cocktail anche grazie al suo libro Imbibe; il giornalista Jim Meehan; Kate Gerwin, vincitrice dell’edizione 2014 della “Bols around the world”; Malika Saidi e Ivar de Lange rispettivamente Global brand ambassador e Master Bartender presso la Lucas Bols e Piet van Leijenhorst, il Master Distiller della Lucas Bols, custode di tutti i segreti dell’azienda. La nona edizione è stata ricca di novità: per la prima volta infatti, la competizione i era aperta al pubblico ed è stata organizzata lungo la “Bols Geneverstreet”. Questo format ha permesso ai finalisti di dimostrare non solo le proprie doti di bartender, ma anche di testare le loro capacità di coinvolgere il pubblico in un ambiente di vita reale.
Nella serata del 10 maggio scorso, presso il Bar Broker di Amsterdam ha trionfato la canadese Jessica Mili. Il suo cocktail vincente, Still Life, ispirato dall’estro creativo di Van Gogh, è stato servito come fosse una vera e propria opera d’arte interattiva, consentendo agli ospiti di aggiungere il colore all’opera, rendendola propria. Jessica Mili si è aggiudicata un tour internazionale che la vedrà viaggiare ad Amsterdam per scoprire, direttamente dal Master Distiller di Lucas Bols, l’arte della distillazione; poi negli Stati Uniti per una masterclass durante la prestigiosa manifestazione Tales of the Cocktail e infine in Asia per partecipare a una Japanese bartending experience.

LA RICETTA DEL COCKTAIL VINCITORE “STILL LIFE”:
• 45ml Bols Genever Original
• 1 cucchiaio di Bols Maraschino infuso cannella
• 15ml Tio Pepe fino sherry
• 25ml succo di limone
• Sciroppo di finocchio (home made)
• Ghiaccio tritato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *